Mercoledý 23 Settembre23:58:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, torna il raduno Imbarcazioni Storiche con Vela al Terzo

Eventi Cattolica | 16:44 - 28 Giugno 2018 Cattolica, torna il raduno Imbarcazioni Storiche con Vela al Terzo

Sin dalla sua fondazione, che risale alla metà degli anni '90, Cattolica partecipa alla “Mariegola delle Vele al Terzo e delle Barche da Lavoro delle Romagne”, associazione che raggruppa e coordina gli armatori e le attività di marineria nei porti della Romagna: da nord, Cervia, Cesenatico, Bellaria, Rimini, Riccione e Cattolica, quest'ultima spesso collegata alla marchigiana Gabicce.

I borghi marinari romagnoli furono tutti fortemente influenzati e in qualche modo “colonizzati” dalle flotte pescherecce chioggiotte: nel nome dato all'Associazione e nella identificazione dei porti con le “tenze” si è voluto mantenere il riflesso, linguistico e culturale, di questa antica consorteria.

Da ormai molti anni è tradizione che ciascuna tenza organizzi presso le proprie banchine un raduno dei superstiti relitti di queste barche storiche in legno. 

Quest'anno Cattolica, che abitualmente chiudeva gli incontri alla fine di agosto, ha anticipato al 30 giugno la tradizionale veleggiata, in concomitanza con la Festa del Porto di Pesaro. E del resto la novità è proprio questa: non più solo una sfilata di barche davanti all'arenile cattolichino, ma un raduno in collaborazione con Gabicce e con Pesaro, il cui porto verrà raggiunto nell'avanzato pomeriggio. E davanti al San Bartolo, così profondamente ferito dall'incendio dello scorso anno, le barche partite da Pesaro si congiungeranno alla flotta romagnola, in segno di omaggio e di impegno, ambientale e naturalistico.

Sabato mattina 30 giugno, entro le 12, confluiranno nel porto di Cattolica/Gabicce numerose imbarcazioni tradizionali: I Tre Fratelli e Le Tre Sorelle da Cervia, il Barche't, il San Nicolò e ancora Sputnik, Matallè, Sofia, Venere, Andromeda e Mimma da Cesenatico, la Teresina da Bellaria, l'Arcioun e la Piera da Rimini ed infine la Saviolina da Riccione, molte delle quali erano state costruite presso i cantieri di Cattolica, nel cui porto canale attraccheranno assieme alle lance e lancette della Tenza di Cattolica e di Gabicce Mare; saranno capifila le barche Mira e Marzia.

Quest'ultima in particolare, di proprietà privata, rappresenta ormai da quasi 10 anni la tenza di Cattolica, che finalmente identifica in questo bel natante la propria gloriosa storia nautica e peschereccia.

Si segnala tra l'altro che la Marzia nel 2011, guidata dal suo equipaggio per intero, ha partecipato ad un raduno a Saint Tropez vincendo la regata per la propria categoria, e che nel 2016 ha raggiunto la Slovenia attraversando l'Adriatico insieme con le barche di maggiore stazza della Mariegola.

“In tutto, si prevede la partecipazione – spiegano i promotori dell’evento - di non meno di 22/23 barche. Tra queste, ci raggiungerà a Pesaro anche una battana di Rovigno.

Ci aspettiamo condizioni meteo favorevoli e non resta che augurare “buon vento” ad una flotta per la prima volta così numerosa e colorata che veleggerà “chiassosa” tra l'estremo lembo della Romagna e le prime propaggini della costa marchigiana”.

IL PROGRAMMA

Sabato 30 giugno

10.30/11.30: ritrovo delle barche e ormeggio nel canale del porto di Cattolica/Gabicce

14.15: partenza dall'ormeggio alla volta di Pesaro per proseguire poi veleggiando sotto la falesia del monte San Bartolo.

17.30: arrivo previsto al porto di Pesaro e ormeggio delle barche.

Domenica 1 luglio

Nella mattinata, il raduno si concluderà con la partecipazione delle imbarcazioni alla tradizionale Processione in mare; dopo la cerimonia e il lancio della corona, le barche faranno rotta verso i porti di appartenenza.