Mercoledý 23 Settembre07:34:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dove la foto resiste ancora al cellulare: Novafeltria e i 70 anni di 'Foto Nori', una vera memoria storica del paese

Attualità Novafeltria | 05:30 - 01 Luglio 2018 Dove la foto resiste ancora al cellulare: Novafeltria e i 70 anni di 'Foto Nori', una vera memoria storica del paese

E' una vera e propria memoria storica della vita del suo comune: il suo obiettivo ha 'centrato' persone ed eventi, ma soprattutto ha immortalato cambiamenti, trasformazioni, l'evoluzione di quello che una volta si chiamava Mercatino Marecchia e oggi è Novafeltria. Fausto Nori è un fotografo, conosciuto e stimato da tutto il paese. Nel 2018 festeggia 50 anni tondi di attività, mentre lo studio fotografico, aperto da suo padre Aristide, ha già tagliato il traguardo del settantennale dall'anno di fondazione. "Mio padre lo aprì nel dopoguerra, non viveva solo di questo, ma aveva anche un'edicola. Poi le cose andarono bene, la fotografia iniziava a prendere piede, così decise di vendere l'edicola", ricorda Fausto Nori. Nell'epoca del digitale, della smartphone-mania che trasforma tutti in fotografi, degli archivi digitali o dei social che conservano migliaia di scatti, non è tramontata la moda della foto stampata e appesa alla parete: "I nonni che hanno i nipoti, i genitori che hanno i bambini piccoli sono quelli che fanno stampare maggiormente le foto - spiega Nori - mentre i giovani sono di meno, ma attenzione, c'è sempre chi fa stampare una foto e la fa incorniciare per un regalino all'amica o al fidanzato". Non è l'unica sorpresa: nel 2018 c'è infatti chi utilizza ancora le vecchie macchine fotografiche con i rullini. "Sì, ci sono persone anziane che non riescono a separarsi dalla loro macchina fotografica, ma diciamo sono il 2%, se vogliamo fare una percentuale", scherza il fotografo originario di Novafeltria, che si fa però serio, con un pizzico di rammarico, nel sottolineare che "le foto rimaste nei cellulari, le foto virtuali, finiscono sempre nel dimenticatoio". Nel dimenticatoio di Nori non finiscono invece i tanti ricordi legati al lavoro. Oltre 1400 matrimoni vissuti in prima persona, per lasciare agli sposi un ricordo indelebile del giorno più bello. E tanti aneddoti: "Una volta il prete si scordò di dover celebrare un matrimonio, in estate. La sposa davanti alla Chiesa, in macchina, che si 'cuoceva' sotto il solleone mentre si cercava disperatamente un sostituto che officiasse la cerimonia". Ma non è mai stato testimone di una scena che nei film si vede spesso: la futura moglie che abbandona il marito sull'altare: "Il mio sogno che non si è mai avverato, sarei tornato a casa subito a godermi il sabato o la domenica", scherza il fotografo novafeltriese. La sua vita e la sua attività professionale legate anche a tanti eventi, in primis il matrimonio. Tanti vip passati a Novafeltria immortalati dalla sua macchina fotografica, da Caterina Caselli a Lucio Dalla. Un archivio di scatti infinito che Nori condivide con i clienti: a ognuno di loro ne regala uno, inserendolo nell'album: foto storiche di Novafeltria, paesaggi o manifestazioni, oppure personaggi. Per festeggiare al meglio i suoi 50 anni dietro l'obiettivo di una macchina fotografica, Nori sta studiando un'altra iniziativa: "Vorrei fare un'esposizione di foto sul carnevale e gli eventi di Novafeltria, poi chi si riconosce negli scatti riceve in regalo la foto". Non solo lavoro. La fotografia per Nori è una passione e soprattutto è condivisione.  Un'abilità, quella di fotografare, che ha voluto tramandare anche a tanti allievi: "E' il mio motivo di maggior felicità. Ho insegnato a tante persone a usare la macchina fotografica, quella tradizionale".