Venerd́ 18 Settembre21:19:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cinquant'anni di gemellaggio San Marino e l'isola di Arbe in Croazia, anche San Leo alle celebrazioni

Attualità San Leo | 15:45 - 27 Giugno 2018 Cinquant'anni di gemellaggio San Marino e l'isola di Arbe in Croazia, anche San Leo alle celebrazioni

Il Comune di San Leo ha partecipato alle recenti celebrazioni del cinquantesimo anniversario di gemellaggio fra San Marino e l'isola di Arbe o Rab, in Croazia.

Domenica 24 e lunedì 25 giugno il Sindaco Mauro Guerra, gentilmente invitato dal Sindaco di Arbe Nikola Grgurić e dal Capitano di Castello di Città San Marino Teresa Beccari, si è recato nell'isola di origine di San Leo e San Marino, in compagnia dei cugini sammarinesi.

Le giornate si sono svolte con più appuntamenti istituzionali e culrurali.

Il Sindaco di Arbe, il Presidente dell'Assemblea comunale e lo storico dell’arte Miljenko Domijan, aiutati dall’Ufficio Turistico di Rabhanno guidato tutti i Capitani di Castello di San Marino, il Segretario di Stato Augusto Michelotti, il Sindaco di San Leo ed i vari partecipanti, alla scoperta delle eccellenze culturali e naturali dell'isola.

La comunità di Arbe è estremamente e palpabilmente riconoscente a quella di San Marino, anche grazie a più di 50 anni di fraterna ed ininterrotta collaborazione, anche quando la Croazia è stata coinvolta nel recente conflitto bellico.

Il Sindaco di San Leo Mauro Guerra commenta: “è stato veramente un grande piacere essere presenti e contribuire alle iniziative. Grande l'emozione, per esempio, nel ritrovare assonanze e richiami alle nostre tradizioni, alla nostra arte. Peraltro, anche la storia di San Leo storia inizia qui, con il compagno Marino, scalpellini che da Rab partirono per approdare a Rimini e successivamente fondare le rispettive comunità sul Monte Titano e in Valmarecchia. Questa meravigliosa isola, conserva preziose testimonianze su entrambi, indicatrici di relazioni fra le due sponde adriatiche sicuramente superiori a quelle attuali. Bello ed emozionante ritrovare nella Cattedrale di Santa Maria Maggiore,la lanterna donata 10 anni fa dall’allora Sindaco Giorgini Dario. Così come, ritrovare il volto di San Leo negli antichi stucchi oppure percepire le similitudini fra le opere d’arte di scuola Veneziana ed alcune fra quelle da noi custodite.

L'intento,  nonostante la complessità, è quello di programmare almeno una visita a questo luogo così speciale e cercheremo di farlo con il concorso di tutti coloro che volessero riscoprire le nostre radici, nonchè le attuali opportunità.

Ringrazio sentitamente San Marino per aver agevolato nell’occasione anche la presenza di San Leo, traguardando ulteriori evoluzioni ai primi di settembre (celebrazioni sammarinesi del Santo Fondatore), quando le autorità Arbesane torneranno in Repubblica.”

Il Sindaco ha consegnato in dono un prezioso piatto di ceramica dell’artista Michele Cioli, a nome della Comunità Leontina, con l’invito a visitare San Leo prima possibile.