Venerd 22 Giugno18:20:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da Rimini al Parlamento Europeo, ecco le case in legno anti-sismiche

Attualità Rimini | 21:45 - 14 Giugno 2018 Da Rimini al Parlamento Europeo, ecco le case in legno anti-sismiche

Dal legno una soluzione per rendere più sicure le abitazioni nelle zone sismiche. L'ha presentata la cooperativa romagnola 'Fratelli è possibile' ad un seminario sulle innovazioni eco-sostenibili al Parlamento Europeo. La principale novità del loro progetto 'Legno Sinergia' è un pannello di tamponamento in legno, in grado di smorzare l'onda sismica e di contrastare efficacemente le oscillazioni introdotte nel fabbricato da un evento sismico. Le strutture del nuovo sistema costruttivo in legno, che sfruttano giunture in acciaio, reagiscono come un'auto in frenata, tendono cioè a ridurre in maniera significativa gli spostamenti. Il pannello dissipativo 'Seismic brake Panel', ora brevettato, è il frutto di due anni di ricerca e sperimentazione della cooperativa, in collaborazione con team del Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università di Bologna. Con questa tecnologia sono state costruite tutte in legno quattro villette unifamiliari a tre piani nella provincia di Rimini, ma è stato approvato anche un progetto di nuove abitazioni e strutture ad uso pubblico anti-sismiche per la città di Norcia. "Attualmente i pannelli sono prodotti artigianalmente dalla cooperativa con un costo di 180 euro al metro quadro - ha spiegato all'Ansa l'architetto Clelia Bartolomei -, ma stiamo già avviando un processo di industrializzazione che sarà attivo una volta ottenuto l'ETA (European Technical Approval), ossia un 'Benestare Tecnico Europeo', un certificazione tecnica positiva dell'idoneità rilasciata da un ente notificato che fornisce le informazioni sulle caratteristiche fondamentali dei prodotti da costruzioni. Il pannello può essere applicato anche per ristrutturare e rendere più sicure abitazioni in cemento armato o muratura, o altre strutture in legno(xlam o platforme frame). "L'innovazione non è solo tecnologica, ma anche sociale - ha sottolineato all'Ansa il presidente della cooperativa Ettore Valzania -, perché 'Fratelli è possibile', che ha sviluppato il marchio di 'Legno Sinergia', investe buona parte degli utili nella mediazione sociale nella provincia di Rimini, nei quartieri popolari o nelle aziende dove emergono conflitti tra dipendenti".

Area SondaggiIl sondaggio

Dove andranno in vacanza i riminesi?