Martedý 21 Maggio11:45:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lo Stadio del Nuoto di Riccione pronto per un altro pieno di gare: in due settimane attesi 5600 atleti

Sport Riccione | 13:25 - 13 Giugno 2018 Lo Stadio del Nuoto di Riccione pronto per un altro pieno di gare: in due settimane attesi 5600 atleti

Continua l’intenso mese di giugno dello Stadio del Nuoto di Riccione. Archiviati il Campionato Italiano Assoluto di Salvamento e il 22° Trofeo internazionale di Nuoto Italo Nicoletti che hanno aperto le gare di  giugno, ora è la volta delle grandi gare della UISP (Unione Italiana Sport Per tutti) che muovono verso Riccione migliaia di atleti di tutte le età.
Da venerdì 15 a domenica 17 giugno nelle vasche interne e nella piscina esterna da 34 metri si disputano i Campionati Nazionali estivi di Nuoto Master Uisp e i Campionati nazionali estivi di Pallanuoto Uisp, con circa 1.300 atleti in vasca. La piscina esterna olimpionica e la vasca tuffi esterna saranno aperte al pubblico.


Da giovedì 21 a domenica 24 giugno sarà un’autentica invasione di giovani atleti, a Riccione per i Campionati nazionali estivi di Nuoto Giovani Uisp e per le finali dei Campionati nazionali estivi di Pallanuoto Giovani e Aquagol. Saranno ben 4.300 gli atleti che arriveranno da tutte le parti d’Italia per queste due manifestazioni, con le famiglie al seguito, per coniugare sport e vacanze. Piscine dello Stadio del Nuoto chiuse al pubblico in tutti i giorni di gara (ingresso libero sulle tribune).
“Un mese di grande impegno per tutta la Polisportiva Riccione e lo staff dello Stadio del Nuoto – sottolinea il vicepresidente Giorgio Gori –. A giugno le gare la fanno da padrona: solamente ospitando questi Campionati Uisp portiamo a Riccione 5.600 atleti per sette giorni di gare complessivi. A inizio mese abbiamo organizzato il Trofeo Nicoletti con 2.200 partecipanti dagli 8 anni in su, prima ancora abbiamo avuto qui il gotha del salvamento con altri 1.300 atleti. Un mese che si concluderà (30 giugno-1 luglio) con il ritorno a Riccione dei Tuffi FIN di Giorgio Cagnotto e Klaus Dibiasi, con le finali degli Italiani Esordienti dove avremo tre giovanissimi e talentuosi atleti in gara. Numeri imponenti, che coordiniamo grazie ad un’esperienza pluriennale nell’organizzazione, facendo con grande orgoglio da volano per il turismo della nostra città, limitando al massimo i disagi per i nostri utenti. Nonostante questo grande afflusso di atleti, lo Stadio del Nuoto infatti sarà chiuso alle attività quotidiane solamente per quattro giornate”.