Venerd 19 Aprile05:44:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, la storia di Ziko, l'infaticabile pastore tedesco della Polizia Municipale

Attualità Riccione | 09:03 - 29 Maggio 2018 Riccione, la storia di Ziko, l'infaticabile pastore tedesco della Polizia Municipale

Ha partecipato all’operazione di sgombero all’ex hotel Le Conchiglie giovedì scorso e recentemente ha superato brillantemente un esame assieme al suo conduttore, a conclusione di un corso durato due mesi e mezzo. Nel fine settimana ha individuato, grazie al suo fiuto, un sacchetto contenente marijuana nascosto in un’aiuola.

Ziko, il pastore tedesco grigione, dell’età di un anno per 33 kg, che dallo scorso febbraio costituisce l’unità cinofila del Comando di Polizia Municipale di Riccione, è infaticabile, intuitivo, di indole non aggressiva e ben equilibrato. Impegnato negli allenamenti almeno tre volte a settimana con il suo inseparabile conduttore, l’agente Luca Biagini, dopo aver preso parte a due interventi nelle vecchie colonie, questa estate verrà impiegato prevalentemente come ‘agente antidroga’ nella zona del Marano e in generale nelle zone della città dove sarà richiesto il suo intervento. Il suo costante addestramento prevede anche l’affiancamento ai servizi interforze di Polizia e Carabinieri.

Ziko è in grado di trovare sostanze stupefacenti come cocaina, eroina, hashish, marijuana e lo shaboo, ultima droga proveniente dal mercato cinese. Il metodo utilizzato per l’allenamento è quello del gioco e del premio consistente in una palla di gomma, in modo che il cane sia in grado di interagire con le persone e con gli altri animali senza essere aggressivo. Zico ha un collare e un guinzaglio da lavoro, il suo obiettivo consiste nel percepire gli odori e avere la sua ricompensa. La parte più emozionante nella ricerca è quando, entrando nel cono d’odore, il cane si dirige sicuro verso un punto preciso e il conduttore attende il segnale del ritrovamento. Tutto il lavoro e la fatica sostenuti in simbiosi con il suo agente sono finalizzati a questo momento. Fin dai primi giorni si è instaurata una profonda intesa tra Ziko e l’agente Biagini, una caratteristica fondamentale per la buona riuscita dell’unità cinofila.

Il cane deve avere ben chiaro cosa gli viene richiesto e il conduttore deve sapere interpretare con uno sguardo i segnali del compagno a quattro zampe. Nella sede della Polizia Municipale, Ziko, fortemente sostento dal Comando e dall’Amministrazione, è diventato la mascotte di tutto il personale.

Siamo molto soddisfatti del lavoro e dei risultati conseguiti dal nostro Ziko - dichiara l’assessore alla Polizia Municipale Elena Raffaelli -.L’idea nata dall’esigenza di affiancare alle pattuglie sul territorio un agente speciale, in grado di supportare, non solo l’operato della Polizia Municipale ma anche delle altre forze dell’ordine nell’ottica di un ottimo rapporto di collaborazione interforze per ogni evenienza, ci rende orgogliosi e sicuri della scelta. L’addestramento non termina mai per diventare un buon cane antidroga, ma gli ottimi risultati raggiunti da Ziko e dal suo conduttore sia nell’ultimo test conseguito con tanto di consegna di diploma a Bologna, che nell’esperienza quotidiana dimostrano quanto sia importante, e lo sarà in futuro, il suo contributo per la sicurezza urbana.”

Riccione, la storia di Ziko, l'infaticabile pastore tedesco della Polizia Municipale - Foto 1
Riccione, la storia di Ziko, l'infaticabile pastore tedesco della Polizia Municipale - Foto 2
Riccione, la storia di Ziko, l'infaticabile pastore tedesco della Polizia Municipale - Foto 3