Marted 26 Marzo08:31:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Baseball, faccia a faccia venerdì e sabato Rimini-San Marino. Il derby attraverso le cifre

Sport Rimini | 17:18 - 24 Maggio 2018 Baseball, faccia a faccia venerdì e sabato Rimini-San Marino. Il derby attraverso le cifre

Torna il derby tra Rimini e San Marino. Gara1 è in programma  venerdì a Serravalle (ore 19) e gara2 sabato allo stadio dei Pirati di Rimini (20.30). Al doppio incontro, valevole per la sesta giornata, già la penultima del girone d’andata, le due squadre si presentano distanti tre partite in classifica. 9 vinte e 1 persa per Rimini, prima assieme a Bologna, 6-4 il record per San Marino.
Gli uomini di Mario Chiarini sono reduci da due vittorie ai danni del Nettuno City, con la conferma di un monte di lancio molto solido (concesso appena un punto in due partite) che è, peraltro, il migliore del campionato per media ERA (1.81, insegue proprio Rimini con 1.84) e media battuta degli avversari (appena 162).
In gara2 col City, poi, anche in battuta si sono sentiti degli squilli importanti, rappresentati dai fuoricampo di Reginato (primo negli homer con 4) e Lupo (secondo della stagione).
Le due squadre, T&A e Rimini, viaggiano a braccetto anche per rendimento difensivo (meglio San Marino con 984, Pirati secondi con 981), mentre per media battuta si fanno preferire, per il momento, i riminesi (291 a 204).
A livello individuale, Rimini ha i suoi uomini di punta in battuta in Noguera (405), Romero (389) e Angulo (357 con 10 pbc), mentre per la T&A il migliore al momento rimane Bermudez con 345.
Sul monte di lancio adriatico cinque partite da partente per Logan Duran (1.86, 1 vinta e 1 persa, 26 K in 29 inning), quattro per Jose Ruiz (1.54, 2-0) e una per Alex Bassani (1.00, 3-0). Rilievi importanti, oltre a Bassani, sono Hernandez (1.00, 2-0), Kelly (1.35), Marquez (2.57) e Morellini (6.75, 1-0). Per la T&A pgl ancora immacolato per Perez (8 inning) e Coveri (2), sotto all’1 per Jimenez (0.98 con una vittoria) ed eccellente anche per tutti gli altri. 1.96 con record di 2-1 per Maestri, poi Quevedo (2.17, 2-2), Garate (3.00) e Cherubini (3.86, 1-0).