Gioved 21 Marzo22:05:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, arrivano i cassonetti con la carta smeraldo: le persone abbandonano i rifiuti

Attualità Rimini | 06:57 - 20 Maggio 2018 Rimini, arrivano i cassonetti con la carta smeraldo: le persone abbandonano i rifiuti

A fine aprile è stata ultimata la consegna, da parte del Comune di Rimini, delle nuove carte smeraldo, la tessera che permette l'apertura dei moderni cassonetti installati nelle zone del forese, a monte della Statale 16. Tra qualche cittadino si è sparsa la convinzione che, con la consegna della carta smeraldo, automaticamente entrerà in vigore un nuovo sistema di pagamento della tassa sui rifiuti. Forse per questo, come segnalato anche da alcuni nostri lettori, qualcuno per non pagare lascia i sacchetti dell'immondizia fuori dal cassonetto. L'Amministrazione Comunale, per voce dell'Assessore Anna Montini, vuole precisare che il sistema di tariffazione puntuale entrerà in vigore dal 1 gennaio 2020 o più realisticamente dal 1 gennaio dell'anno successivo. Allora chi produrrà meno rifiuti indifferenziati pagherà di meno. L'Assessore Montini tranquillizza comunque la cittadinanza, le modalità saranno spiegate infatti in modo esaustivo: "Chiavetta o carta smeraldo, oppure raccolta porta a porta, i cittadini devono sentirsi più responsabilizzati. Produrre rifiuti impatta sull'ambiente ed è necessario ridurre l'indifferenziato". Nel contempo i nuovi cassonetti, con un meccanismo di individuazione dell'utenza che entrerà a pieno regime tra il 2020 e il 2021, hanno una calotta per i rifiuti indifferenziati più capiente: contengono 30 litri contro i 20 dei precedenti. Sempre nel forese, nei casi di abitazioni più isolate, è stata invece introdotta la sperimentazione di un porta a porta completo; laddove le abitazioni sono sparse, ma non isolate, la raccolta porta a porta viene effettuata solo per l'organico e l'indifferenziato. Inoltre chi ha acquistato una compostiera per smaltire l'organico, consegnerà il solo indifferenziato, ottenendo una riduzione sul pagamento della Tari. Come detto, in futuro chi produrrà meno rifiuti indifferenziati pagherà di meno. Nel presente però ci sono comunque sanzioni per i furbetti dell'immondizia. Qualche giorno fa l'Assessore Montini ha ribadito la volontà dell'Amministrazione Comunale di perseguire il comportamento scorretto di chi abbandona i rifiuti: più controlli da parte della Gev, ma non solo. Il Comune di Rimini sta infatti valutando l'acquisizione di telecamere mobili, da posizionare nelle zone più critiche, dove si sono registrati casi di abbandono dei rifiuti, in modo tale da cogliere sul fatto i responsabili.

Rimini, arrivano i cassonetti con la carta smeraldo: le persone abbandonano i rifiuti - Foto 1
Rimini, arrivano i cassonetti con la carta smeraldo: le persone abbandonano i rifiuti - Foto 2
Rimini, arrivano i cassonetti con la carta smeraldo: le persone abbandonano i rifiuti - Foto 3