Venerd 19 Luglio17:10:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giovani: più di duecento persone per la festa del centro giovani a Miaramare

Attualità Rimini | 15:57 - 14 Maggio 2018 Giovani: più di duecento persone per la festa del centro giovani a Miaramare

Da ex biblioteca di quartiere a centro propulsivo della creatività e della formazione dei giovani di Miramare. Quella dello Yuzz, il centro giovani comunale di Miramare è una realtà in espansione che sta diventando sempre più punto di riferimento per tutto il quartiere, con circa 500 ragazzi dai 12 ai 28 anni che la vivono durante l'anno, ogni giorno. Per presentare le proprie attività si sono aperti alla città, domenica pomeriggio, con la festa al parco Spina Verde di Miramare. Una festa del “Comitato giovani” di Rimini sud, costituito dai centri educativi pomeridiani Millepiedi, Yuzz, Get; il gruppo Scout, l’Azione Cattolica (ACG e ACR); il gruppo giovani della parrocchia Sacro Cuore di Gesù; gli alunni dell’Istituto comprensivo Miramare. Titolo dell’iniziativa; “Miramare Jam: La prima vera festa”.
I ragazzi che frequentano il centro attualmente provengono da tante realtà diverse, paesi e lingue differenti. Frequentano le scuole del territorio, in particolare l'Istituto Comprensivo di Miramare (Elementari, Di Duccio (Medie), Istituto d’arte (Superiori), Istituto Alberghiero (Superiori)
Musica, giochi intrattenimenti e presentazione delle tante iniziative che durante l'anno vedono coinvolti circa venti ragazzi al giorno, seguiti da educatori professionisti, che stanno stringendo relazioni con le diverse realtà presenti sul territorio, dalla pastorale giovanile agli Scout
“Un intero quartiere in festa – ha commentato l'assessore alle politiche giovanili Mattia morolli – che mette al centro il noi sulla deriva egoistica di questi tempi. Quella di Miramare è una realtà numericamente importante ma che sa offrire anche qualità espressiva ai talenti dei propri giovani. Proprio la tutela del talento giovanile sarà al centro del programma dei prossimi anni.  Mettere insieme socialità, creatività e supporto scolastico è lo scopo di un centro che sta crescento e su cui stiamo investendo per trasformare spazi pubblici in luoghi di incontro e crescita sociale”