Gioved 18 Luglio22:01:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Quattrocento studenti riminesi impegnati al Romeo Neri per le Olimpiadi della Gioventù di Atletica

Sport Rimini | 13:08 - 11 Maggio 2018 Quattrocento studenti riminesi impegnati al Romeo Neri per le Olimpiadi della Gioventù di Atletica

La pista e le pedane dello Stadio Comunale “Romeo Neri” di Rimini saranno il palcoscenico sabato 12 maggio della 26^ edizione delle “Olimpiadi della Gioventù”, manifestazione di atletica leggera organizzata dall’Atletica Libertas Rimini, sotto il patrocinio del Comitato Provinciale della Federazione Italiana di Atletica Leggera, e dell’Ufficio Scolastico Regionale.
Come nell’edizione dello scorso anno la manifestazione vedrà la partecipazione di tutte le otto Scuole Secondarie di 1° grado del Comune di Rimini.
Si preannuncia una bellissima giornata di sport, con più di quattrocento giovani studenti a cimentarsi in gare di velocità, corsa di resistenza, salto in lungo, salto in alto, getto del peso, lancio del vortex e staffetta 4x100 metri.
La Scuola Media Centro Storico nel 2017 ha centrato il quinto successo consecutivo, e si preannuncia ancora la Scuola da battere, anche se altrettanto agguerrite si presentano le squadre di Miramare e della Marvelli, rispettivamente seconda e terza lo scorso anno.
Fondamentale supporto organizzativo, come di consuetudine, sarà quello fornito dall’AVIS Comunale di Rimini, che fornirà la necessaria assistenza medica all’evento, oltre al fattivo contributo dei volontari della Polisportiva quartiere 6 di Rimini e degli studenti universitari di Scienze Motorie, che supporteranno su pista e pedane i giudici del gruppo provinciale di Rimini di Francesco Mongiusti ed Andrea Contestabile.
La manifestazione si aprirà alle 9 con la spettacolare sfilata delle squadre partecipanti, che vedrà gli studenti vestiti dall’organizzazione con colorate magliette personalizzate con il nome della scuola. Alle ore 9,30 prenderanno il via le gare che vedranno premiati i primi tre classificati di ciascuna delle 20 competizioni previste, suddivise fra le quattro categorie ragazze, ragazzi, cadette e cadetti. Alla fine premiazioni per le scuole presenti con coppe, ed in particolare con il Trofeo, intitolato al dirigente Franco Montebelli, che verrà consegnato nelle mani degli studenti e degli insegnanti che si aggiudicheranno il primo posto in classifica.