Domenica 16 Maggio08:14:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, presentato il bilancio 2017 di Amir Spa, tanti interventi al servizio idrico finanziati

Attualità Rimini | 11:22 - 04 Maggio 2018 Rimini, presentato il bilancio 2017 di Amir Spa, tanti interventi al servizio idrico finanziati

Il bilancio di esercizio per l’anno 2017 di Amir Spa evidenzia un risultato importante, con un incremento del 45% dell’utile netto rispetto a quello dell’anno precedente e il migliore degli ultimi 5 anni di gestione. 

L’attività svolta da Amir SpA è principalmente rivolta al Servizio Idrico Integrato, ambito dal quale la società trae i principali ricavi sotto forma di canoni di concessione corrisposti dal Gestore per l’utilizzo della dotazione impiantistica.

La Società poi, per contribuire attivamente alla necessità del territorio di dotarsi di un sistema impiantistico adeguato (si pensi ad esempio all’ambito fognario e depurativo) da anni sta anche intraprendendo un percorso che la vede impegnata nella fase di attuazione dei piani di intervento ed in particolare nel ruolo di finanziatrice di nuovi lavori.

La Società Amir SpA interviene come soggetto finanziatore in 10 interventi del Servizio Idrico Integrato, con pianificazione compresa tra le annualità 2014 e 2020.

Il totale di questi investimenti ammonta a circa 3.175.000 di euro.

Inoltre la stessa Società ha co-finanziato insieme a Romagna Acque Società delle Fonti SpA l’intervento di Collettamento dei reflui del Comune di Bellaria Igea Marina e della parte nord del Comune di Rimini al depuratore di Santa Giustina (cd “Dorsale Nord”) in funzione dal 2015, per un importo di propria competenza pari a circa 7.200.000 Euro.

Come noto nella Provincia di Rimini il Servizio Idrico Integrato è attualmente gestito in fase di proroga e sono in corso da parte del regolatore ATERSIR le procedure di nuovo affidamento del servizio.

In materia di Spending review Amir SpA ha ricevuto dalle Amministrazioni Comunali di Riccione, Gabicce Mare e Carpegna la richiesta di dismissione della propria partecipazione.

In ultimo è importante ricordare il progetto di accorpamento di tutte le Società degli assets in Romagna Acque Società delle Fonti S.p.A. in un’ottica di “area vasta romagnola” non solo come un’opportunità per razionalizzare il settore, ma soprattutto per rendere ancora più efficace ed incisivo il ruolo svolto oggi dalle singole Società. Si verrebbe infatti a creare un unico soggetto di natura totalmente pubblica, con maggiori capacità tecniche e finanziarie per fare fronte alle criticità dei territori.

< Articolo precedente Articolo successivo >