Domenica 23 Gennaio01:06:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Martedì 24 aprile al Supercinema di Santarcangelo arriva il suono della felicità

Eventi Santarcangelo di Romagna | 12:23 - 23 Aprile 2018 Martedì 24 aprile al Supercinema di Santarcangelo arriva il suono della felicità

La felicità ha un suono e il regista Diego Pascal Panariello l’ha voluto rivelare e raccontare nel film The Sound of Happiness, in programma al Supercinema di Santarcangelo martedì 24 aprile (ore 21,15), alla presenza dell’autore che suonerà in sala il “marranzano”, l’antico strumento protagonista della pellicola.

Il “marranzano” (scacciapensieri in siciliano) è un piccolo pezzo di metallo in grado di produrre suoni di natura ipnotica e ancestrale. E’ lo stesso usato da Ennio Morricone nei film di Sergio Leone e ha radici antichissime. “La prima volta che ho emesso un suono con lo scacciapensieri – racconta il regista - una vibrazione ha percorso la mia scatola cranica procurandomi una piacevole sensazione al cervello. In quel momento ho pensato che quel piccolo pezzo di ferro avesse qualcosa da raccontarmi ed è così che è nato il film.

The Strange Sound of Happiness è un “road movie della mente” che segue la logica delle emozioni alla ricerca del ‘suono della felicità’. Un viaggio strepitoso tra scenari mozzafiato dalla Sicilia alle pianure congelate della Yakutia, dove lo scacciapensieri è uno strumento spirituale e simbolo nazionale. Diego incontra i sommi maestri e scopre che il suo viaggio è parte di un'antica profezia. Il "suono della felicità" sembra essere là.

La realizzazione del film ha preso avvio da un fortunato crowdfunding nel 2012 che ha permesso a Panarello di andare in Siberia ed è stata quindi resa possibile grazie al supporto della casa di produzione torinese Stefilm, insieme alla tedesca Kick Film, con il sostegno tra gli altri di MiBACT, Sicilia Filmcommission, Piemonte Doc Film Fund e ARTE. Presentato in vari festival, tra i quali, in concorso, al Bergamo Film Meeting, ha ricevuto una menzione speciale al Dok Leipzig 2017 e una nomination al Goethe Institute Documentary Film Prize 2017. In Italia è distribuito dalla bolognese Apapaia.  

Clicca qui per vedere il trailer

< Articolo precedente Articolo successivo >