Domenica 21 Luglio17:25:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Non vuole che la compagna si curi in ospedale, escalation di violenze contro lei e la famiglia: in manette 57enne

Cronaca Rimini | 13:37 - 28 Marzo 2018 Non vuole che la compagna si curi in ospedale, escalation di violenze contro lei e la famiglia: in manette 57enne

E' accusato di aver messo in atto una serie di violenze, di tipo fisico e psicologico, nei confronti della compagna, alle prese con problemi di salute. Un 57enne foggiano dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, violazione di domicilio e danneggiamento: un'escalation di comportamenti violenti, da quanto risulta dalle indagini operate dai Carabinieri, che ha spinto il gip a richiedere la custodia cautelare in carcere per l'indagato, provvedimento eseguito nella notte tra martedì e mercoledì dai Carabinieri. 

Tutto è nato da un'ostilità mostrata dall'uomo verso le cure a cui la donna si stava sottoponendo in ospedale, con tanto di rimostranze anche al personale sanitario, nei periodi in cui lei era ricoverata. Il 57enne ha iniziato a sfogare la sua rabbia anche verso i familiari della compagna, presentandosi presso il condominio dove abitano, infastidendo i condomini. Una sera, in stato di alterazione psicofisica, ha dato in escandescenze rompendo le spazzole tergicristallo dell'auto della sorella della sua compagna. 


"Quello in disamina è l’ennesimo episodio di violenza domestica: si tratta, purtroppo, di un fenomeno drammatico che si può contrastare solo con un lavoro quotidiano condiviso e diversificato in cui assume un ruolo fondamentale la fiducia delle vittime verso le istituzioni e quanti operano per la loro tutela, in primis forze dell’ordine ed Autorità Giudiziaria. L’Arma dei Carabinieri impiegherà ogni risorsa per affrontare con professionalità e competenza lo specifico fenomeno", si legge in una nota dell'arma.