Venerd 21 Settembre20:56:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Moschea di Rimini esclusa dal pagamento Tari. Renzi: 'uno scandalo che continua a colpire gli utenti onesti'

Attualità Rimini | 16:59 - 13 Marzo 2018 Moschea di Rimini esclusa dal pagamento Tari. Renzi: 'uno scandalo che continua a colpire gli utenti onesti'

Anche la moschea di Corso Giovanni XXIII non pagherà la Tari, in base al nuovo regolamento approvato dai gruppi consiliari del Comune di Rimini. Una decisione che scatena le proteste del Consigliere Comunale di Fratelli d'Italia, Gioenzo Renzi. In particolare l'agevolazione sulla Tari è concessa "a tutti i luoghi di culto delle confessioni religiose - anche non cattoliche - che hanno un’intesa con lo Stato italiano". Spiega Renzi: "Le Moschee non mi risulta  abbiano stipulato intese con lo Stato: di solito si insediano nelle città, come circoli culturali islamici, di cui non si conoscono ufficialmente i responsabili, a quale associazione od organizzazione islamica fanno riferimento". Prosegue la nota del Consigliere: "inoltre gli immobili utilizzati come Moschee non sono accatastati come luoghi di culto, come la Moschea di Corso Giovanni XXIII dove l’immobile è con destinazione catastale ad uso ufficio". Relativamente all'aumento generale medio del 2,9%, Renzi attacca: "rileviamo l’aumento tra i costi del Fondo Svalutazione Crediti da 1.800.000 euro a 2.980.018 e dei costi di amministrazione e recupero contenzioso gestione della TARI da 717..453 euro a 1.338.658,  per fare fronte all’ insoluto TARI annuo che si prevede di 7 Milioni, derivante principalmente da gestori disonesti di  attività stagionali (alberghi, bar, ristoranti, negozi) che non pagano la tassa e la scaricano sui contribuenti onesti". Renzi chiede un intervento del legislatore "per evitare questo scandalo che continua a colpire gli utenti onesti, consentendo ai Comuni di chiedere in anticipo le  fidejussioni per il servizio rifiuti come prevenzione o di impedire le attività agli inadempienti".

Area SondaggiIl sondaggio

Chiusura domenicale dei negozi, sei d'accordo?