Luned́ 29 Novembre16:27:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Teatro: favole con 'Pinocchio, viaggio tragicomico per nasi', sabato 3 marzo a Pietracuta

Eventi Pietracuta di San Leo | 09:54 - 01 Marzo 2018 Teatro: favole con 'Pinocchio, viaggio tragicomico per nasi', sabato 3 marzo a Pietracuta

Con lo spettacolo Pinocchio. Viaggio tragicomico per nasi, scritto e diretto da Marco Zoppello, proseguono gli appuntamenti con la rassegna Un Teatro per i Ragazzi al Teatro di San Leo a Pietracuta. La pièce, interpretata da Andrea Bellacicco e Andrea Dellai per la compagnia Fondazione Aida, andrà in scena sabato 3 marzo alle ore 21.

C’era una volta…un re. No, c’era una volta un pezzo di legno. Nemmeno. C’era una volta il teatro... Lo spettacolo sta per avere inizio. Il pubblico è già seduto. Entra l’attore con l’immancabile valigia ed un gran nasone. Ed ecco che entra l’attore con l’immancabile valigia e un altro gran nasone. “L’hai già detto!” diranno i nostri piccoli lettori. “Lo so” rispondo, ma gli attori sono due, con due valigie e due nasi ed entrambi sono fermamente decisi a raccontare, da soli, la storia del burattino Pinocchio...

Immediatamente cominciano a bisticciare, naso a naso, su chi dovrà raccontarla e su chi reciterà la parte di Pinocchio. Si aprono le valigie e parte il nostro “viaggio per nasi”. 

Sì perché Pinocchio altro non è che un bambino di legno, con un naso di cui si vergogna. Ma tutto il mondo è fatto da nasi, come il naso rosso ciliegia di Geppetto, il nasone di Mangiafuoco, per non parlare dei nasi del Gatto e della Volpe. 

Il piccolo Pinocchio, trascinato dalla sua curiosità e dalle sue marachelle, dovrà compiere un viaggio fantastico prima di tornare, finalmente trasformato in bambino vero, alla casa del babbo Geppetto...

Note di regia. 

Due attori, due valigie, infiniti nasi e un grande classico della letteratura per ragazzi. Pinocchio rappresenta il rito iniziatico di un bambino che vuole entrare a far parte della società. Per farlo, come tutti i fanciulli delle favole più note, dovrà uscire di casa e affrontare il mondo, viaggiare attraverso paesi dei Balocchi o di Acchiappacitrulli, fare i conti con le paure (Mangiafuoco), con la coscienza (Grillo Parlante), con l’amicizia (Lucignolo) e con i più svariati imbroglioni (Gatto e la volpe). Solo dopo aver superato queste prove entrerà finalmente nell’età adulta (nel romanzo rappresentata dalla “trasformazione” in bambino) per prendersi cura, a sua volta, dei propri affetti (il padre Geppetto e la Fata Turchina). I due attori racconteranno la storia con l’ausilio di piccoli oggetti, maschere, nasi, pupazzi, rubandosi le parti, improvvisando e magari alla fine capiranno che, forse, a raccontarla in due ci si diverte il doppio.

Biglietti: 6 euro (prezzo unico ragazzi e adulti).

Informazioni e prenotazioni: presso Circolo ARCI (Viale Umberto Primo 175, Pietracuta) aperto tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle ore 12.30 alle ore 23.

Tel: 0541 923732

I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere regolarizzati e ritirati il giorno stesso dello spettacolo entro le ore 20. I biglietti non ritirati verranno rimessi in vendita.

La biglietteria del Teatro di Pietracuta apre, nelle sere di spettacolo, alle ore 20.

Informazioni: Ufficio Turistico di San Leo tel. 0541 926967 (numero verde 800 553 800) 

< Articolo precedente Articolo successivo >