Marted́ 07 Dicembre23:47:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimborsi a 5 Stelle, presto Giulia Sarti potrebbe presentarsi in Procura per chiarire ogni dubbio

Attualità Rimini | 05:33 - 19 Febbraio 2018 Rimborsi a 5 Stelle, presto Giulia Sarti potrebbe presentarsi in Procura per chiarire ogni dubbio

Potrebbe presentarsi in Procura per dare ogni chiarimento possibile sulla vicenda che l'ha coinvolta. Questa l'intenzione manifestata dall'avvocato difensore della parlamentare del M5s Giulia Sarti, che sabato ha presentato un'integrazione della querela nei confronti dell'ex fidanzato Andrea Bogdan Tibusche, 31enne consulente informatico di origini rumene, accompagnata dal legale Fabio Repici negli uffici della Squadra Mobile di Rimini. Nell'integrazione di denuncia, la deputata avrebbe reso alcune precisazioni tecniche soprattutto relative ai movimenti bancari sul suo conto corrente fatti dall'ex fidanzato, al quale la stessa Sarti ha ammesso di aver dato l'accesso e l'autorizzazione. A breve quindi la deputata potrebbe essere ascoltata dal sostituito procuratore Davide Ercolani che coordina le indagini della squadra mobile e che al momento vede Tibusche indagato per appropriazione indebita aggravata dalla coabitazione e dall'ospitalità. I due infatti hanno convissuto per quattro anni, periodo durante il quale il 31enne avrebbe anche provveduto ai bonifici della deputata al fondo del microcredito. Sette di questi bonifici sono finiti bloccati coinvolgendo la Sarti come altri parlamentari M5s nella vicenda dei presunti bonifici 'fantasma'. Irregolarità nei versamenti che la stessa deputata ha scoperto finendo quindi nel denunciare l'ex fidanzato che le aveva chiesto prestiti mai restituiti. Diversa la versione resa dall'uomo in interrogatorio. E il 31enne difeso dall'avvocato Mario Scarpa all'indomani della notizia della divulgazione di vecchie foto osé della Sarti fa sapere di essere completamente estraneo alla vicenda. "Anzi anni fa fu proprio mio assistito ad essere chiamato dalla deputata per eliminare dal web tutte le foto ricomparse in questi giorni", ha detto l'avvocato Scarpa che ha sottolineato come il consulente informatico abbia consegnato tutto in Procura, computer compreso "quei soldi che avrebbe dovuto restituire dove sono? - conclude il legale - al momento il mio assistito non ha neanche un conto corrente".

< Articolo precedente Articolo successivo >