Domenica 28 Novembre04:29:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cresce la popolazione di Bellaria: una città a maggioranza ‘rosa’

Attualità Bellaria Igea Marina | 09:19 - 17 Febbraio 2018 Cresce la popolazione di Bellaria: una città a maggioranza ‘rosa’

Dopo il lieve aumento del 2016 (quando i nuovi cittadini erano stati 18), anche lo scorso anno la popolazione residente di Bellaria Igea Marina è un po’ cresciuta, raggiungendo al 31 dicembre 2017 quota 19.603 abitanti, contro i 19.537 dell’anno precedente: questa la fotografia offerta dai Servizi Anagrafici Comunali, anche alla luce dei 648 nuovi iscritti (equamente suddivisi in femmine e maschi) e dei 571 cancellati (275 maschi e 296 femmine).

 

Nel complesso, Bellaria Igea Marina si conferma una città a maggioranza ‘rosa’, con la popolazione femminile saldamente sopra quota diecimila; le femmine sono infatti 10.045 (e tornano a crescere dopo il lieve calo del 2016), a fronte dei 9.558 maschi, tutti distribuiti in un totale di 8.212 nuclei famigliari: 48 in più rispetto alla rilevazione precedente.

 

Sostanzialmente stabile la popolazione straniera, che, dopo il calo di oltre quattro punti percentuali fatto registrare nel 2015 e la nuova diminuzione del 2016, al 31 dicembre 2017 conta in città 2.402 abitanti. Ancora una volta netta la predominanza del gentil sesso tra gli stranieri, con 1.294 femmine e 1.108 maschi.

 

Sul fronte della composizione della popolazione straniera, sono invariati rispetto alle precedenti rilevazioni i rapporti di forza tra le diverse comunità. Ancora una volta i più numerosi sono i cittadini albanesi, che tuttavia, in linea con il trend degli ultimi anni, segnano una nuova diminuzione: in totale a Bellaria Igea Marina sono presenti in 1.085, di cui 567 maschi e 518 femmine. Invariate la seconda e la terza piazza, rispettivamente occupate da rumeni (sostanzialmente stabili con 217 femmine e 109 maschi) e ucraini (anch’essi invariati con 144 femmine e 29 maschi).

 

A seguire, i marocchini (141 di cui 73 maschi e 68 femmine), la comunità cinese (85 di cui 47 maschi e 38 femmine), quella del Bangladesh (ad oggi composta da 42 maschi e 17 femmine), poi i cittadini provenienti dalla Federazione Russa (43 totali), i senegalesi (41), i tunisini (40), i polacchi (37), i moldavi (35), i macedoni (30) e i bulgari (22). Infine, lieve aumento tra gli abitanti provenienti da Centro, Nord e Sud America, che crescono di cinque unità e sono ora 68 totali.

< Articolo precedente Articolo successivo >