Luned́ 18 Ottobre18:59:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggredì il padrone di casa che lo aveva sorpreso a rubare, in manette 24enne nomade incastrato dal dna

Cronaca Riccione | 13:01 - 03 Febbraio 2018 Aggredì il padrone di casa che lo aveva sorpreso a rubare, in manette 24enne nomade incastrato dal dna

Incastrato dalle tracce lasciate sugli arnesi da scasso utilizzati per entrare in una villetta di Riccione. A distanza di quasi due anni, il responsabile, un 24enne alloggiato in un campo nomadi di Milano, è stato arrestato dai carabinieri. Il 7 agosto 2016, il giovane si era introdotto nell'abitazione della cittadina romagnola utilizzando attrezzi per forzare l'ingresso. Nonostante fosse stato sorpreso dal padrone di casa, con cui era nata una piccola colluttazione, era riuscito a scappare con alcuni oggetti d'oro. Sul posto aveva però lasciato gli oggetti, inviati dall'Arma di Riccione ai Ris di Parma. Attraverso le tracce del Dna, i militari sono risaliti al giovane nomade, già noto alle forze dell'ordine, e poi riconosciuto dal riccionese rapinato, grazie alle foto segnaletiche. Ieri i carabinieri sono andati nel campo milanese, dove il 24enne si era trasferito da qualche tempo dopo una permanenza in provincia di Asti. Inutile il tentativo di fuga del giovane: i militari lo hanno raggiunto e arrestato. 

< Articolo precedente Articolo successivo >