Domenica 24 Ottobre15:50:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Problema investimenti sulle strisce pedonali, la drammatica sequenza video di via Marecchiese

Cronaca Rimini | 13:33 - 29 Gennaio 2018 Problema investimenti sulle strisce pedonali, la drammatica sequenza video di via Marecchiese

Anche nel 2017 si conferma il calo del numero dei sinistri in città, rilevati dalla Polizia Municipale. Il problema degli investimenti sulle strisce pedonali e delle omissioni di soccorso. E’ drammatica la sequenza video che racconta con la crudezza della realtà l’investimento di un pedone mentre sulle strisce pedonali, nelle prime ore di sabato scorso, attraversa via Marecchiese. I fotogrammi della telecamera di videosorveglianza scandiscono il dramma di quella che fino a quel momento sembra una normale mattinata. Un’auto rossa parcheggia a pochi metri dalle strisce pedonali attenuandone la visibilità, un signore si appresta ad attraversare sulle strisce pedonali in un tratto di strada appositamente dedicato al transito dei pedoni per poi essere travolto quando si trova al centro della strada da un’auto che, nonostante il centro abitato, arriva a una velocità che sembra essere sostenuta. I testimoni sono sbigottiti, una mamma che fino a qualche secondo prima si apprestava ad attraversare la via copre gli occhi del figlio mentre veloce si allontana dalla scena. Fanno rabbrividire le immagini congelate dell’urto del pedone, del caricamento, del suo abbattimento a terra come uno straccio, che comporterà una prognosi di 40 giorni.

Quello che le telecamere restituiscono con crudezza è però solo l’ultimo dei 38 incidenti che nel 2017 hanno visto coinvolti pedoni mentre attraversavano sulle strisce pedonali. Un dato preoccupante perché quasi sempre con conseguenze gravi rispetto ai 1.400 incidenti che la Polizia municipale di Rimini ha rilevato sulle strade riminesi durante lo scorso anno. 802 di questi, dicono i dati delle statistiche del corpo, hanno comportato lesioni per i coinvolti. Come si vede dalla tabella qui sotto, rispetto all’inizio dello scorso decennio il calo del numero di sinistri è stato sensibile e evidente anche statisticamente. Un decremento intorno al 30 per cento.

< Articolo precedente Articolo successivo >