Domenica 24 Ottobre16:05:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Novafeltria sarà aperto uno sportello per i cittadini che lavorano a San Marino

Attualità Repubblica San Marino | 16:53 - 27 Gennaio 2018 A Novafeltria sarà aperto uno sportello per i cittadini che lavorano a San Marino

Venerdì sera il teatro sociale di Novafeltria ha ospitato un incontro, fortemente voluto dall'amministrazione comunale, dedicato ai lavoratori frontalieri. Relatori il Segretario Generale Unione Sammarinesi Lavoratori Francesco Biordi e il Segretario Generale Uil Frontalieri Pancrazio Raimondo, introdotti dal Sindaco Stefano Zanchini. La novità, annunciata nell'incontro, è la creazione futura di uno sportello dedicato ai frontalieri, dove l'Usl fornirà assistenza previdenziale e fiscale ai tanti cittadini dell'Alta Valmarecchia, circa 1000, che lavorano nella Repubblica del Titano. E' la prima volta che un organismo sindacale sammarinese apre uno sportello in Italia: "Ringrazio il Sindaco Zanchini e l'amministrazione comunale, ora dovremo definire tutti gli aspetti, ma per i lavoratori che rappresentiamo è una grande notizia", commenta il Segretario Francesco Biordi. Durante l'incontro si è parlato della necessità di introdurre uno Statuto Nazionale per tutti i lavoratori frontalieri, ma anche della nuova legge di sviluppo di San Marino che prevede per il 2018 la stabilizzazione dei frontalieri; dopo 18 mesi di lavoro continuato saranno equiparati ai lavoratori sammarinesi. Due invece le note negative che sono state oggetto di dibattito: la prima il costo aggiuntivo per le imprese che assumono frontalieri, la seconda la doppia tassazione (italiana e sammarinese) per i pensionati.

< Articolo precedente Articolo successivo >