Giovedý 28 Ottobre08:10:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il giro d'Italia più massacrante della storia rivive nel racconto di Ivano Marescotti, al teatro di Novafeltra

Eventi Novafeltria | 12:24 - 25 Gennaio 2018 Il giro d'Italia più massacrante della storia rivive nel racconto di Ivano Marescotti, al teatro di Novafeltra

Grandissima attesa a Novafeltria per lo spettacolo Bestiale… quel giro d’Italia! con Ivano Marescotti questa domenica 28 gennaio alle ore 17, al Teatro Sociale. Marescotti porta in scena il ciclismo “eroico”. Il Giro d’Italia del 1914 fu il più massacrante della storia ciclistica, con tappe di oltre 400 chilometri, che partivano di notte e si concludevano la notte successiva. Lo vinse Alfonso Calzolari, l’unico bolognese, nativo di Vergato che è riuscito a portare la maglia rosa sotto le due torri. Fu ciclismo “eroico” nel senso più pieno, con i corridori sottoposti a fatiche inenarrabili, a specchio di un’Italia contadina e bracciantile che in quella corsa trovò gli interpreti della propria condizioni di vita. Alla vigilia, non casuale, di un cataclisma come la Prima Guerra Mondiale. Ivano Marescotti, accompagnato al pianoforte da Daniele Furlati, dà vita a una interpretazione esilarante e allo stesso tempo drammatica. Grazie al contributo della comunità e del pubblico del Teatro Sociale Novafeltria, comunichiamo che per lo spettacolo Bestiale… quel giro d’Italia! sono a disposizione 9 biglietti sospesi. Coloro che desiderano usufruire di questa opportunità di ingresso gratuito, sono pregati di contattare il numero 333/3474242 per concordare la modalità di ritiro. Il progetto Amici del Teatro – iniziativa ispirata alla tradizione napoletana del “caffè sospeso” – permette, grazie al contributo dei cittadini, la creazione di un fondo di “biglietti sospesi”: biglietti gratuiti a disposizione di coloro che al momento non sono in grado di permettersi l’accesso alle attività culturali e di spettacolo. Infine nel Ridotto del Teatro Sociale Novafeltria è possibile visitare la Mostra Fotografica Il teatro è casa a cura di Lia Alessandrini dell’Associazione Semplicemente fotografare. La mostra si costruisce in parallelo con la Stagione teatrale 2017/2018, raccogliendo gli scatti degli spettacoli in scena al Teatro Sociale.

< Articolo precedente Articolo successivo >