Giovedì 21 Ottobre00:47:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Deficit di attenzione, un terzo dei bimbi romagnoli ne soffre: a Rimini nasce associazione di sostegno

Attualità Rimini | 11:03 - 25 Gennaio 2018 Deficit di attenzione, un terzo dei bimbi romagnoli ne soffre: a Rimini nasce associazione di sostegno

L’acronimo inglese è ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder), ovvero disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Secondo le ricerche epidemiologiche a livello mondiale bambini e adolescenti iperattivi, affetti da una vera e propria patologia, rappresenterebbero il 5,3% della popolazione tra 5 e 17 anni. In Italia ne soffre almeno l’1% dei soggetti appartenenti a quella fascia d’età. Anche in Romagna un terzo dei bambini in età scolare e prescolare certificati con diagnosi cliniche, o almeno una comorbidità, presenta questo tipo di disturbo.


Per affrontare questa nuova e sempre più diffusa forma di disagio nasce “ADHD Rimini”. Associazione di promozione sociale creata dall’unione di professionisti del settore, educatori, psicologi, e dalla collaborazione con “Cooperativa Sociale Ancora”. Realtà, che attualmente segue le attività per l’integrazione scolastica nei comuni di Rimini, Cattolica, Misano Adriatico e San Giovanni in Marignano. Direttore scientifico di “ADHD Rimini” è il professore. Gianluca Daffi, esperto in disturbi del comportamento e docente presso l’università Cattolica di Brescia e di Bolzano.


“ADHD Rimini” sarà presentata ufficialmente a Rimini, sabato 27 gennaio al “Centro per le Famiglie” (Piazzetta dei Servi 1 – ore 15.30). All’incontro parteciperanno, insieme alla presidente della neonata associazione  Paola Cairoli e al direttore scientifico prof. Gianluca Daffi, l’assessore alle politiche scolastiche del comune,  Mattia Morolli e la presidente del comitato scientifico “Coop Ancora”,  Simonetta Botti.


“Ci confrontiamo con un fenomeno in forte crescita - spiega Paola Cairoli - per rispondere a questo nuovo bisogno, abbiamo deciso di fondare un’associazione che spiega questo disturbo, comunica e applica le metodologie per affrontarlo. Soprattutto, accoglie e ascolta senza giudicare o etichettare le famiglie che chiedono un supporto”.


“E’ fondamentale che nascano gruppi con il fine di supportare bambini, genitori, insegnanti e di promuovere spazi positivi di confronto dove nessuno si senta portatore di verità assolute, ma ognuno possa portare liberamente la propria esperienza” aggiunge Gianluca Daffi.


“ADHD Rimini” nasce infatti per far riconoscere e conoscere le fragilità dovute al disturbo d’attenzione e iperattività e offrire consulenza psico-educativa, training individualizzato con il bambino/o o ragazzo/a attuato da Homework Tutor professionisti formati al Metodo S.T.A.R.T. ideato dal Prof. Daffi. A cui si aggiungono parent training, corsi di formazione e laboratori didattici-interattivi.

< Articolo precedente Articolo successivo >