Giovedì 21 Ottobre00:24:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Blitz di Forza Nuova davanti il tribunale di Rimini, "Certezza della pena per l'invasore"

Attualità Rimini | 16:01 - 23 Gennaio 2018 Blitz di Forza Nuova davanti il tribunale di Rimini, "Certezza della pena per l'invasore"

Forza Nuova martedì mattina ha effettuato un'azione lampo davanti al Palazzo di Giustizia di Rimini contro il permissivismo e l'intoccabilità da parte di magistrati ideologicizzati e politicizzati a favore dei clandestini delinquenti che solcano le nostre strade. Al grido di "pena certa all'invasore!" una decina di militanti forzanovisti riminesi si è presentata davanti all'ingresso del tribunale per denunciare "la palese diversità di trattamento da parte dei giudici tra italiani e clandestini. "Mentre i primi - sostiene Roberto Lo Giudice, responsabile di FN Rimini -  vengono sanzionati, in caso commettano reati, col carcere, gli invasori africani se la cavano con una pacca sulle spalle ed un rimprovero. A Roma da mesi abbiamo patrioti appartenenti alle nostre file agli arresti domiciliari per aver difeso una famiglia italiana indigente da uno sfratto senza usare violenza alcuna, mentre spacciatori africani, pur colti in flagranza di reato, non subiscono alcuna misura cautelare;  stupratori magrebini recidivi e seriali con alle spalle più di un decreto di espulsione, ancora scorrazzano per le strade delle nostre città." Aggiunge Lo Giudice - "Anche in questo periodo elettorale dove tutti tacciono per non inimicarsi nessuno, in ispecie i giudici, noi non abbiamo paura di denunciare la casta degli intoccabili della magistratura, dove giornalmente, vuoi per convinzione ideologica vuoi per subordinazione a ben precisi potentati politici, si applica una vera e propria discriminazione tra italiani e clandestini, dove i primi vengono repressi con misure restrittive massime e i secondi lasciati sempre liberi di agire ai danni della collettività."

< Articolo precedente Articolo successivo >