Domenica 24 Ottobre07:13:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, la frase di Auschwitz all'ingresso dell'officina. 'Se dà fastidio la rimuovo'

Cronaca Rimini | 09:22 - 23 Gennaio 2018 Rimini, la frase di Auschwitz all'ingresso dell'officina. 'Se dà fastidio la rimuovo'

"Il lavoro rende liberi", la frase tristemente nota che campeggiava all'ingresso di diversi campi di sterminio nazisti come Auschwitz, è diventata il "motto" di una autofficina riminese. La scoperta proprio nella settimana del "Giorno della Memoria" ricorrenza per commemorare le vittime dell'Olocausto. Le foto dell'insegna posta all'ingresso, sono giunte lunedì alla nostra redazione da un lettore di altarimini.it.

"Arbeit macht frei" è stato il sinistro saluto che accoglieva le migliaia di prigionieri deportati nei campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. Tratta dal titolo di un romanzo tedesco di fine '800, è diventata un simbolo dell'orrore perpetrato nel secondo conflitto mondiale dai nazisti.

Interpellato dalla stampa locale, il titolare dell'officina si difende ammettendo di non essere a conoscenza del significato storico di quella scritta e di non aver mai ricevuto, fino ad ora, alcuna lamentela da parte dei clienti. "Se proprio da fastidio sono pronto a toglierla", ha dichiarato il titolare.

< Articolo precedente Articolo successivo >