Venerd́ 07 Maggio13:14:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prodotti non sicuri, maglie da calcio e t-shirt tarocche: a Rimini in venti giorni sequestrati 147mila articoli

Cronaca Rimini | 12:56 - 19 Gennaio 2018 Prodotti non sicuri, maglie da calcio e t-shirt tarocche: a Rimini in venti giorni sequestrati 147mila articoli

Sono oltre 87.000 i prodotti, tra articoli contraffatti o non sicuri, sequestrati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Rimini nell'ambito dell'operazione 'Fake Buster'. Nel mirino sono entrati due negozi di Rimini: uno gestito da un bengalese, uno da un riminese. Nel primo caso sono stati sequestrati 86.650 prodotti posti in vendita senza le prescrizioni di sicurezza previste dalle direttive comunitarie, sprovvisti inoltre di qualsiasi tipo di informazione sui materiali di fabbricazione, con pericolo per la salute dei consumatori. Nel secondo la Finanza ha sequestrato 600 magliette da calcio e capi di abbigliamento con marchi contraffatti. Il responsabile del punto vendita di etnia bengalese è stato segnalato alla Camera di Commercio per le violazioni alla normativa che disciplina la sicurezza sui prodotti e al Codice del Consumo, che prevede una sanzione amministrativa superiore a 25.000 Euro, mentre il gestore italiano, trovato in possesso dei marchi contraffatti, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per commercio di prodotti recanti marchi contraffatti e per ricettazione. Nei primi giorni del 2018 sale a 147.000 il numero dei prodotti posti sotto sequestri.

< Articolo precedente Articolo successivo >