Gioved 25 Aprile22:49:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Accende la fogheraccia e provoca un incendio nel suo terreno, riminese rischia fino a 5 anni di carcere

Cronaca Valconca | 05:53 - 21 Gennaio 2018 Accende la fogheraccia e provoca un incendio nel suo terreno, riminese rischia fino a 5 anni di carcere

Il rito del falò di San Giuseppe è costato caro a un riminese 57enne, denunciato e rinviato a giudizio ex art.449 del codice penale, "delitti colposi di danno", reato che prevede pena di reclusione da uno a cinque anni. I fatti sono avvenuti nell'entroterra riminese, in Valconca, lo scorso 18 marzo, intorno alle 19.40. Durante l'accensione del falò, preparato con un cumulo di residui di potatura, qualcosa è andato storto: le fiamme si sono propagate infatti ad alcuni rifiuti, i resti di una copertura in eternit e ad alcune bombolette spray. Si è generato così un grosso incendio nel podere di proprietà dell'uomo. I Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto e questo ha generato momenti di tensione: secondo le accuse, il riminese infatti inizialmente si sarebbe opposto all'intervento dei pompieri, tanto più che questi hanno dovuto richiedere l'ausilio di una pattuglia dei Carabinieri. Il 57enne è difeso dall'avvocato Dennis Gori. Foto di repertorio.