Marted́ 22 Gennaio20:40:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Paura a Rimini: padre, madre e figlioletta di quattro anni intossicati dal monossido di carbonio, finiscono in ospedale

Cronaca Rimini | 08:36 - 09 Gennaio 2018 Paura a Rimini: padre, madre e figlioletta di quattro anni intossicati dal monossido di carbonio, finiscono in ospedale

Alba di paura a Rimini per una famiglia rimasta intossicata dal monossido di carbonio: una coppia di genitori e la figlioletta, sono stati trasportati all’ospedale 'Infermi' ma per fortuna l’avvelenamento non li ha messi in pericolo di vita. Tuttavia la paura è stata grande. I fatti si sono svolti martedì mattina intorno alle 6 in viale Principe Amedeo. Stando alle prime informazioni, gli inquilini di origine asiatica, sarebbero rimasti intossicati da un fornello utilizzato lunedì sera per cuocere della carne alla brace e rimasto inavvertitamente acceso. I due genitori, 35 anni lui, 30 anni lei, e la figlia di 4 anni hanno avvertito i primi sintomi del malessere a causa del monossido inalato, ma nel giro di pochissimo tempo sono intervenuti i mezzi del 118 che li hanno subito messi in sicurezza. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Rimini e i Carabinieri. I tre intossicati sono stati trasportati subito all’ospedale dove sono stati sottoposti ai trattamenti medici necessari per scongiurare qualunque tipo di complicazione. La vicenda ha ridato attualità a un problema, quello delle emissioni di monossido di carbonio, che d’inverno si ripete con puntuale drammaticità. Alla famiglia è andata bene, ma in molto altri casi l’epilogo è ben più devastante e drammatico. Il consiglio delle autorità è di far controllare con grande accuratezza caldaie, stufe e quant’altro per evitare di incappare in gravi incidenti.