Sabato 20 Aprile23:02:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Buon compleanno Elvis, il suo mito rivive con il riminese 'Silvanino' il più famoso alter ego del Re del Rock in Italia

Attualità Rimini | 07:03 - 08 Gennaio 2018 Buon compleanno Elvis, il suo mito rivive con il riminese 'Silvanino' il più famoso alter ego del Re del Rock in Italia

L'8 gennaio di 83 anni fa nasceva una leggenda del rock and roll: Elvis Presley. Nel riminese, quando si pensa al re, lo si associa immediatamente al volto di Silvano Catalano, 56enne di Novafeltria che di giorno fa il tecnico per un'azienda del posto, ma di sera veste gli iconici costumi, simbolo di un'America ormai lontana nel tempo. Catalano, in arte Silva, guida i "Silver Buicks", una delle cover band di Elvis più famose a livello nazionale. I suoi compagni di viaggio sono Eliza Sitara Monfardini, Cristina Toni, Ermes Santolini, Gabriele Casali, Carlo Calderano, Omar Cappelli, Michele Ramberti, Nedo Sartini: vent'anni di attività per trasmettere la magia di Elvis al pubblico, sempre molto presente e numeroso, trascinato dalle splendide esibizioni. La passione per il re, nel cuore di Silva, nasce nel 1973, anno del celebre "Aloha from Hawaii", concerto trasmesso in via satellite in tutto il mondo. Un evento da un miliardo e mezzo di spettatori: "A dodici anni ho visto questo personaggio di una bellezza straordinaria, vestito di bianco, un extraterrestre sceso sulla terra e mi sono innamorato". Silvano ha sempre coltivato la passione per il canto, "sfogata" con il pianobar a Rimini, sua seconda patria. "Vero, capitava anche che andassi in un locale a bere qualcosa e che il pianista mi chiamava e mi diceva, Silvano facciamo due canzoni!".La passione per Elvis Presley sfocia naturalmente in una collezione notevole di vinili e cd ("La lascerò a mio figlio", scherza Silva) e ovviamente nella nascita dei "Silver Buicks", nel 1998, tanto più che quest'anno la band festeggerà i 20 anni di attività, anni in cui è salita spesso al proscenio delle cronache di spettacolo: lo scorso 16 agosto, in occasione del 40esimo anniversario della scomparsa dell'artista, la Rai ha dedicato a Silva e compagni un servizio all'interno del programma "Uno Mattina". Un riconoscimento meritato per la passione e la bravura di cantante e musicisti. Catalano ha studiato il suo idolo con scrupolosa attenzione, per riproporne i movimenti, ma ci tiene a precisare: "Non sono un imitatore, io sono un interprete di Elvis, è diverso". Imitare il re è impossibile: "Ne ho conosciuti tanti di imitatori, ma come dicevano nel famoso film gli Intoccabili, tutte chiacchiere e distintivo, tolti parrucca e vestiti magnifici, poi manca la voce, la postura". E a proposito di look, sul palco Silva si presenta con la tipica pettinatura del re del rock ("Ho sempre portato i capelli così") e con splendidi costumi. Le camicie le compra in America, i vestiti sono cuciti su misura dalle sarte, le iconiche cinture opera di un artigiano di Rimini. L'apparenza ovviamente non basta: i Silver Buicks sul palco trasmettono una grande energia e Silva si scatena, in uno show che non è fatto solo di musica. "Ovviamente ci vuole preparazione, più si va avanti con gli anni e più ti rendi conto che stare sul palco quasi due ore a serata non è affatto facile". Nessun segreto per il sempre gioviale Silvano, persona di grande spirito, ma da buon romagnolo ci indica la sua ricetta vincente: "La nostra buona cucina e il vino!".