Venerd́ 24 Maggio07:33:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Grassi pronto a trattare con i croati. 'Se vendo, dono ciò che incasso alla città'

Sport Rimini | 08:27 - 05 Gennaio 2018 Rimini Calcio, Grassi pronto a trattare con i croati. 'Se vendo, dono ciò che incasso alla città'

In un comunicato stampa il presidente del Rimini calcio Giorgio Grassi apre alla cessione al gruppo croato che ha da poco rilevato il Santarcangelo, gruppo che ha nei suoi piani di sviluppo la fusione tra le due compagini e anche l'investimento nell'area Ghigi, l'ex cittadella dello sport. Grassi dice di aver stipulato un accordo morale, un patto, con i tifosi e che il futuro del Rimini non dipenderà quindi solo da una sua decisione: "Se in città prevarrà la volontà di affidare il futuro della società alla realtà croata, proprietaria del Santarcangelo, che ambisce a prendere, dopo il Santarcangelo anche il Rimini, lo faremo". L'ipotesi più concreta, anche se il patron attuale del Rimini rilancia la sua idea di azionariato popolare "Se Rimini sceglierà invece di portare avanti il nostro progetto spalancherò da subito le porte della società, attraverso un azionariato diffuso". Ad ogni modo, in caso di cessione, Grassi farà un grande dono alla città: "Nell'eventuale passaggio farò dono alla città, tolte le tasse, del 90% della somma per progetti di sviluppo e formazione sportiva ed il 10% lo riserverò ai volontari che ci hanno fino qui sostenuto. Si chiuderà così un percorso, imboccandone uno diverso ma lo deciderà la città".