Venerdý 01 Luglio09:45:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Operaio si taglia tre dita con una sega circolare, titolare mobilificio accusato lesioni colpose gravissime

Cronaca Rimini | 07:40 - 17 Dicembre 2017 Operaio si taglia tre dita con una sega circolare, titolare mobilificio accusato lesioni colpose gravissime

Un 34enne di origine meridionale, operaio in un mobilificio del riminese, perse tre dita della mano in un incidente sul lavoro avvenuto nell'ottobre del 2013. L'uomo ha testimoniato giovedì al processo che vede imputato il titolare della ditta, difeso dall'avvocato Cristiano Basile: deve rispondere di lesioni colpose gravissime. L'operaio ha ricostruito la dinamica dell'incidente, dicendo di essere stato chiamato da un collega per un'operazione veloce di taglio. Trattandosi di un intervento non aveva attivato la cuffia di protezione, uno strumento utilizzato per creare una seperazione tra la lama e la mano dell'operatore. Un sobbalzo gli è stato fatale: la sega circolare gli tranciò il pollice, il medio e l'anulare. La cuffia di protezione era già stata al centro di una perizia richiesta dall'avvocato difensore, dalla quale era risultata l'adeguata formazione dell'utilizzatore e il fatto che il mancato impiego della cuffia fosse stata la causa più probabile dell'incidente. Sempre il consulente nominato dalla difesa ha accertato che la sua attivazione richiede un intervallo di tempo esiguo, quantificabile in 11 secondi. I tecnici della medicina del lavoro dell'Ausl hanno calcolato un intervallo di 30-60 secondi, ma hanno comunque rimarcato le colpe dell'azienda, responsabile per non aver adottato tutte le misure di precauzione possibili.

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}