Domenica 16 Maggio09:20:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Catenine d'oro strappate ai passanti, patteggiano e tornano liberi i rapinatori arrestati sul lungomare di Rimini

Cronaca Rimini | 07:39 - 17 Dicembre 2017 Catenine d'oro strappate ai passanti, patteggiano e tornano liberi i rapinatori arrestati sul lungomare di Rimini

Hanno patteggiato una condanna a 2 anni di reclusione per una rapina e sono tornati liberi, godendo del beneficio della sospensione della pena. Due peruviani di 32 e 43 anni, incensurati e residenti fuori Provincia, furono arrestati a Rimini la notte tra il 23 e il 24 luglio 2017. Approfittando della confusione della movida riminese, sul lungomare Tintori, avevano avvicinato due ragazzi per derubarli delle loro catenine d'oro, nei pressi di un ristorante. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, i malviventi avevano agito in modo coordinato: prima avevano sfilato le due catenine d'oro, poi con la forza si erano guadagnati la fuga, trattenendo l'uno il derubato dell'altro. A uno dei malcapitati avevano cercato di portar via anche l'orologio. Fuggiti verso la spiaggia, erano stati rintracciati dalla Polizia grazie anche alla precisa descrizione delle vittime della rapina e in seguito riconosciuti dalle stesse. In sede giudiziaria, difesi dall'avvocato Enrico Graziosi, hanno patteggiato 2 anni di condanna, ma con la sospensione della pena sono due cittadini liberi. Nei loro confronti è stato revocato anche il divieto di dimora nella Provincia di Rimini.

< Articolo precedente Articolo successivo >