Marted 17 Ottobre06:25:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Confindustria Romagna, positivo il primo anno di fusione tra Rimini e Ravenna

Attualità Rimini | 10:19 - 12 Ottobre 2017 Confindustria Romagna, positivo il primo anno di fusione tra Rimini e Ravenna

Confindustria Romagna compie il primo anno di vita e "in generale il primo bilancio sulla fusione tra le territoriali di Ravenna e Rimini è positivo. Ho colto una sintonia naturale tra industriali che poteva non essere cos scontata. La struttura  stata razionalizzata, abbiamo messo in sinergia i servizi e abbiamo avviato un percorso virtuoso, come ci viene riconosciuto anche da Confindustria nazionale". Lo dice al Resto del Carlino il presidente di Confindustria Romagna, Paolo Maggioli, che in merito all'analisi congiunturale compiuta attraverso gli associati parla di "segnali positivi per l'economia dell'Area Vasta Ravenna-Rimini, ma con prudenza". Confindustria nazionale e gli imprenditori premono perché l'aggregazione includa anche Forlì-Cesena: "Sono ottimista - commenta Maggioli - è l'ultima operazione che dobbiamo fare per avere la Romagna unita. Altrimenti resterebbe un'incompiuta. Stiamo lavorando con i colleghi di Forlì-Cesena per raggiungere l'obiettivo in breve tempo. Siamo per la provincia unica della Romagna, non per mostrare i muscoli verso l'Emilia, ma per avere un'Emilia-Romagna più solida, per essere più competitivi". Il fatturato totale sale del 6,2% rispetto ai primi sei mesi del 2016, il mercato interno cresce del 10,5%, per la prima volta superando il fatturato estero che si ferma a +1,2%. Le imprese con meno di 50 dipendenti hanno le performance migliori. La produzione è prevista come stazionaria o in aumento fino a fine anno

Area SondaggiIl sondaggio

Rimini seconda città più pericolosa in Italia