Luned́ 28 Novembre19:04:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fiere autunnali, Novafeltria rilancia la 'festa della vendemmia': sfilata di carri e rito della pigiatura dell'uva

Attualità Novafeltria | 10:53 - 30 Settembre 2017 Fiere autunnali, Novafeltria rilancia la 'festa della vendemmia': sfilata di carri e rito della pigiatura dell'uva

Nel periodo autunnale delle grandi fiere dell'Alta Valmarecchia, anche Novafeltria vuole fare la sua parte. Nell'attuale weekend proseguono gli appuntamenti di 'Semplicemente Fotografare Live!', ma per il weekend del 14-15 ottobre il Comune regala a cittadini e visitatori un nuovo appuntamento in ambito eno-gastronomico, la 'Festa della vendemmia e dei frutti d'autunno'. "Abbiamo deciso di farla nel weekend del 14 e 15 ottobre per non sovrapporci con altri appuntamenti", spiega il Sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini. Un evento nato per recuperare una tradizione degli anni '30, quando carri adornati di fiori, trainati da buoi o muli, arrivavano in piazza Vittorio Emanuele: l'uva veniva versata nei tini ed avveniva il rito della pigiatura, protagonisti ragazze e bambini. Il rito sarà ripetuto davanti al municipio, domenica 15 ottobre, a partire dalle 15. L'evento nasce naturalmente dalla volontà di far vivere il paese anche in autunno e di attirare visitatori, ma il Sindaco Zanchini vuole rimarcare anche un altro aspetto: "Come per la sagra del cascione, vogliamo riprendere le nostre tradizioni, il nostro sentirci come comunità unita ed è importante anche coinvolgere le scuole, per trasmettere questi valori e queste tradizioni alle nuove generazioni". La festa dell'uva e dei frutti d'autunno fa parte della cultura di Novafeltria: "Crediamo molto in questo aspetto, anche con gli incontri culturali del 'filo dei ricordi': ricordare personaggi e anche luoghi caratteristici del nostro territorio". In tema di comunità unita, all'organizzazione della festa stanno contribuendo tutti: l'Amministrazione Comunale, la Pro Loco, le donne dell'Acli, la Consulta dei Giovani, la Fondazione Valmarecchia, ma anche cittadini non appartenenti ad associazioni. Il programma della due giorni è particolarmente ricco: inaugurazione sabato alle 17 con rievocazione narrata della tradizionale festa dell'uva, apertura di stand gastronomici e degustazione dei migliori vini del territorio. Alle 18 un'importante tavola rotonda sul tema 'L'agroalimentare in Valmarecchia: quale futuro?'. Sabato alle 20.30 balli in piazza Vittorio Emanuele con l'orchestra "Franco dolce vita". Domenica 15 ottobre gli stand apriranno alle 11 e sono in programma due conferenze: alle 11 'Uva e frutti d'autunno: scopriamo insieme perché è importante mangiarli' a cura dell'erboristeria 'Naturalmente', alle 12 'La vite e l'uva: usi, proprietà, tradizioni' a cura dell'erboristeria "Erba Medica'. Alle 15 si rivivrà il rito dell'arrivo dei carri e della pigiatura. La fiera offrirà sorprese come la riapertura delle cantine storiche del paese e la riscoperta di alcuni piatti tipici a base di uva. 

< Articolo precedente Articolo successivo >