Martedý 27 Luglio05:24:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il 27 novembre festeggia 100 anni, Papa Francesco la chiama per gli auguri

Attualità Rimini | 22:32 - 25 Settembre 2017 Il 27 novembre festeggia 100 anni, Papa Francesco la chiama per gli auguri

Sabato 23 settembre 2017, al crepuscolo della giornata, la quotidiana vita di un’anziana signora riminese -Adria Gattei in Neri- è stata interrotta da una straordinaria sorpresa.
Circa alla 19 il telefono di casa ha squillato, riportando un numero sconosciuto. Normalmente a quell’ora è già raro che qualcuno possa telefonare in quella casa (il recapito non è riportato da anni negli elenchi) e l’indecisione sul cosa fare, aveva sospeso per qualche istante il tempo. Poi nonna Adria ha detto alla sua assistente familiare Valentina, di rispondere. Dall’altra parte del cavo una voce si presentava dicendo: sono Papa Francesco.
Valentina pensava ad uno scherzo, ma il Santo Padre ha insistito dicendo che voleva parlare con la signora Adria e che lì accanto a lui c’era una persona che la conosceva, la quale le aveva parlato di lei e delle tribolazioni della sua vita.
Anche se le radici familiari sono a Camerano di Poggio Berni, nonna Adria è nata a Rimini il 27 novembre 1917: nonna Adria sta per compiere 100 anni. E’ madre di quattro figlie Irma, Iliana, Marisa e Luisa; nonna e bisnonna di numerosi nipoti. La sua mente lucida ricorda ancora i tempi della guerra di quando sfollati si rifugiarono a Montetiffi. Del trasferimento a Rimini dove il marito Sante era ferroviere; e proprio in una di quelle case dei ferrovieri è risuonata la grazia con una telefonata.
Il Pontefice non è la prima volta che sorprende in modo diretto e senza preavviso la vita di una persona. Anche in questo caso dopo un primo momento di incredulità, quasi di smarrimento, si è fatta avanti la commozione e Valentina ha passato il telefono a nonna Adria. Lei ormai allettata da anni coi suoi modi spicci ha accolto quella voce come un dono.
Papa Francesco ha chiesto come stesse, del suo stato di salute e insieme hanno parlato delle difficoltà della vita da anziani. Nonna Adria, sempre con i suoi modi diretti, l’ha invitato nella sua casa, a Rimini; il Papa le ha detto che domenica 1° ottobre verrà in Romagna, a Cesena e che purtroppo il programma sarà così intenso da non permettere (almeno per questa volta) la possibilità di un saluto in quella modesta casa dei ferrovieri.
Nonna Adria è devota a Santo Amato Ronconi, suo nipote Marco Musmeci è il Direttore del “Museo di Saludecio e del Beato Amato” e spesso conversano sulla vita e le opere del Santo. Amato Ronconi è stato proclamato Santo proprio da Papa Francesco il 23 novembre 2014; nel Museo saludecese è poi custodito uno zucchetto bianco indossato dal Santo Padre e quale autorità territoriale, l’architetto Musmeci è stato invitato all’incontro con il Pontefice e la Città di Cesena e in Cattedrale sarà presente una delle figlie di nonna Adria: Iliana.
La telefonata è avvenuta in un giorno altrettanto particolare: Adria Gattei nella sua vita ha incontrato Padre Pio alcune volte e con lui si è confessata; sabato scorso il calendario liturgico commemorava proprio il Santo da Pietrelcina.
La conversazione è durata oltre 10 minuti e per l’emozione spesso doveva intervenire Valentina nel far da tramite tra i due.
Alla fine, Papa Francesco ha impartito la Sua benedizione alle due donne.

< Articolo precedente Articolo successivo >