Sabato 31 Luglio15:34:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tre mesi di controlli serrati per la Finanza, in prima linea contro il 'tarocco' e i bagarini durante i grandi eventi

Cronaca Rimini | 15:04 - 23 Settembre 2017 Tre mesi di controlli serrati per la Finanza, in prima linea contro il 'tarocco' e i bagarini durante i grandi eventi

La Guardia di Finanza di Rimini ha eseguito in tutta la Provincia, nel trimestre estivo, un piano operativo impiegando sul territorio 900 pattuglie, che hanno eseguito oltre 1200 controlli a 360°. Venticinque i sequestri di merce abusivamente commercializzata sul litorale (Rimini, Riccione, Cattolica e Bellaria) in materia di contraffazione e sicurezza prodotti, che hanno permesso di togliere dal mercato circa 5000 prodotti non sicuri e 3000 prodotti contraffatti denunciando 23 persone. In particolare, sono stati sottoposti a sequestro prodotti elettronici, giocattoli, abbigliamento ed accessori moda: borse con marchio contraffatto Prada, Louis Vuitton, Chanel, Hermes e Gucci, magliette riportanti il marchio contraffatto di note squadre calcistiche, oggetti riportanti i loghi registrati di Valentino Rossi sequestrati in occasione del Gran Premio della Repubblica di San Marino e della Riviera di Rimini. 


Le operazioni partono dai punti di smercio e vendita e puntano  a ricostruire l’intera filiera del falso e della distribuzione, fino ai produttori e importatori e ai depositi di stoccaggio della merce illecita. Dall’inizio dell’anno questo ha consentito sinora di togliere dal mercato abusivo 140.000 prodotti contraffatti e non sicuri e denunciare 40 persone.

Oltre cento i money transfer visitati sottoponendo a controllo operazioni di trasferimento di denaro all’estero, identificando i 90 soggetti che le stavano compiendo, di cui 10 extracomunitari. I controlli sono mirati a prevenire condotte finalizzate all’utilizzo dei circuiti di pagamento alternativi ai canali bancari per finalità di riciclaggio di proventi illeciti, ovvero per possibili operazioni destinate al finanziamento del terrorismo.


Oltre 40 gli interventi in materia di anti-bagarinaggio nel corso degli eventi che si sono tenuti in Provincia e che hanno permesso di sottoporre a sequestro 18 titoli di ingresso e di denunciare a piede libero un soggetto per il reato di ricettazione.


Il controllo sulle reti viarie ha riguardato 850 autovetture e 1100 persone. I controlli si sono concentrati nelle zone di maggior affluenza turistica, presso i caselli autostradali, stazioni ferroviarie e località turistiche comprese quelle di Miramare, Marina Centro di Rimini e Marano di Riccione. 


In tale ambito con l’ausilio delle unità cinofile antidroga ed antivaluta i militari del Gruppo di Rimini, hanno denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti 2 responsabili, di cui uno tratto in arresto, segnalando alla competente Autorità Prefettizia 14 soggetti trovati in possesso di droga. Sottoposte a sequestro oltre 100 dosi di sostanze stupefacenti tipo hashish, marijuana e cocaina.

< Articolo precedente Articolo successivo >