Mercoledý 01 Dicembre22:13:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Valmarecchia, centrale eolica sul tavolo di Gentiloni: mercoledì si decide le sorti del mega impianto

Attualità Casteldelci | 16:56 - 05 Settembre 2017 Valmarecchia, centrale eolica sul tavolo di Gentiloni: mercoledì si decide le sorti del mega impianto

Mercoledì 6 settembre a Roma è convocata, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, una conferenza dei servizi per decidere le sorti dell'impianto eolico previsto al Poggio Tre Vescovi, il tratto appenninico che segna il confine tra le Province di Rimini, Forlì-Cesena e Arezzo. I Consiglieri 

regionali e i Parlamentari Pd del territorio – Lia Montalti, Giorgio Pruccoli, Nadia Rossi, Tiziano Arlotti, Enzo Lattuca e Mara Valdinosi – ribadiscono la loro contrarietà al progetto del parco eolico.

“Il parco coinvolgerebbe tre Comuni: Verghereto, Casteldelci e Badia Tedalda; le tre province di Forlì-Cesena, Rimini e Arezzo e due Regioni, Emilia-Romagna e Toscana. – richiamano i consiglieri regionali e i parlamentari cesenati e riminesi – Come già formalmente espresso in un’interrogazione depositata a febbraio 2016 dal gruppo Pd in Regione, riteniamo che la realizzazione dell’impianto, in un’area dalla forte valenza naturalistica e di pregio paesaggistico, possa comprometterne oltre che la bellezza, anche il richiamo turistico”.

“Le comunità locali da tempo manifestano preoccupazione per le conseguenze di un intervento fortemente impattante rispetto al paesaggio appenninico. Stiamo infatti parlando dell’installazione di pale alte 180 metri l'una in un'area di grandissimo pregio dal punto di vista naturale a pochi km tra l'altro dalla riserva naturale di Sasso Fratino recentemente riconosciuta Patrimonio dell'Unesco. – puntualizzano i consiglieri e parlamentari di Cesena e Rimini – E sebbene non siamo contrari a priori ad interventi che favoriscano la produzione di energie rinnovabili, progetti di questa portata non possono prescindere dal rispetto del territorio”. 

< Articolo precedente Articolo successivo >