Martedì 19 Novembre20:20:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stupri Rimini, domiciliari o carcere: la decisione del gip sul capobranco Guerlin nel pomeriggio

Attualità Rimini | 13:01 - 05 Settembre 2017 Stupri Rimini, domiciliari o carcere: la decisione del gip sul capobranco Guerlin nel pomeriggio

Nel pomeriggio di martedì 5 settembre è attesa la decisione del gip sulla carcerazione di Guerlin Butungu, il 20enne congolese arrestato poiché accusato di essere il capo del branco protagonista dei terribili fatti avvenuti a Miramare poco più di una settimana fa. Il Sostituto Procuratore Stefano Celli ha chiesto la custodia cautelare in carcere, mentre l'avvocato difensore Ilaria Perruzza ha avanzato richiesta dei domiciliari. Il Gip, che ha convalidato l'arresto, deciderà quale misura cautelare applicare (è alquanto improbabile che non ne applichi una), mentre con il termine delle indagini si arriverà alla fase processuale, con l'archiviazione della accuse o il rinvio a giudizio degli indgati. Martedì mattina Butungu è stato sentito in carcere dal gip Vinicio Cantarini, così come i tre minorenni del branco, attualmente al cpa del Pratello di Bologna.