Venerd́ 29 Ottobre00:20:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Palio de lo Daino al via, si aprono le porte del castello di Mondaino: pronti per il viaggio nel passato

Eventi Mondaino | 12:23 - 17 Agosto 2017 Palio de lo Daino al via, si aprono le porte del castello di Mondaino: pronti per il viaggio nel passato

Oggi  17 agosto 2017 le porte del castello di Mondaino si apriranno per trasportare i visitatori in un tempo di pace e gaudio.

A dare il via al Palio, Giovedì alle 18:00 in piazza Maggiore, sarà “Et grande festa sia”, la rievocazione in cui lo capitano de lo castello de Mondaino, accoglie Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro per celebrare la tregua fra le due Signorie. Nobili, milizia, musici e popolo porgono gli onori ai due condottieri, le cui storie saranno narrate dal giullare di corte Gianluca Foresi. Alle 18:30 assisteremo a gradito ritorno del gruppo degli sbandieratori di San Michele di Mondaino.

Lo sparo della bombarda segnerà l’inizio dello spettacolare addestramento della milizia con dimostrazioni dell’arte della guerra delle numerose compagnie d’arme presenti: si svolgeranno spettacolari sfide tra gli Armati de la Città de lo Grifo di Arzignano, i Milites de Sharon di Pesaro, la Compagnia Pugnale et spada de Arimino e la Compagnia dell’Istrice 1462 de la Libera Terra di San Marino.

Seguirà l’attesissimo volo del falco e scene di caccia con i levrieri di Messer Gianluca Barone, mentre per le vie del paese, i musici Verres Militares e De Bon Parole allieteranno il pubblico.

Sul sagrato della chiesa alle 20:15 alla tradizionale benedizione dei Gonfaloni delle contrade, accompagnata dalla musica sacra del coro Ars Nova di Gradara, seguirà la sfilata del corteo storico di Mondaino che farà il suo ingresso in Piazza Maggiore. Dalle 20:30 nobili, milizi, musici et vulgo sfileranno per le vie de lo paese per giungere in Piazza et rievocare li tempi andati, narrati da lo Messere Nicola Battistoni de Mondaino, accompagnati dal suono regale delle chiarine e dei tamburi.

Per chi vuole conoscere meglio la storia della pace tra Sigismondo e Federico, l'appuntamento sarà alle 21:45 sul sagrato della chiesa con “Disfida dei Giullari, più della spada poté la lingua”.

Nelle vie spettacoli itineranti:

dalle 21.00 in poi Li Musici Verres Militares de Cesena, Li Musci de Bon Parole, Li Musici de lo coro Ars Nova de Gradare, Shezan lo genio impossibile, Li Giullari Folet D’la Marga, La Compagnia de li Frati di Chioggia, Lo giullare Ludovico dimezzato, Messer Antonio Toma e i suoi animali, Al Nair Madonne in Aire, piccole atlete in eccentriche figure, Il Minotauro de la compagnia Kalofén Teatro, Lo prode Metenio Atrippa e la sua nobile fera: musica, giocoleria, lazzi, acrobazie, alchimie e danze infuocate, burattini e streghe.

Questo è solo l’inizio… vi aspettiamo per volare insieme nel passato!

QUALCHE NUMERO:

400 circa è il numero dei volontari che lavorano attivamente per la realizzazione dell’evento

150 circa è il numero degli artigiani, artisti e ricostruttori di mestiere

Sono oltre 100 le botteghe dei mestieri dislocate lungo le vie del borgo e i cui artigiani provengono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero

Sono oltre 60 gli homini d’arme delle 4 compagnie situate negli accampamenti dislocati nel paese

130 circa i figuranti del Corteo storico di Mondaino

20.000 circa i visitatori che nei 4 giorni di rievocazione prendono d’assedio il castello

INGRESSI giovedì, venerdì, sabato 10 euro. Ingresso gratuito fino a 14 anni.

PARCHEGGI gratuiti serviti da BUS NAVETTA gratuito

WI-FI GRATUITO durante i quattro giorni di festa

< Articolo precedente Articolo successivo >