Sabato 24 Ottobre14:48:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, "Cinepicnic" di successo al parco Marecchia, quattro film e tantissimi spettatori

Attualità Rimini | 10:43 - 17 Agosto 2017 Rimini, "Cinepicnic" di successo al parco Marecchia, quattro film e tantissimi spettatori

Quattro film con annesso picnic sull’erba al Parco Marecchia di Rimini, a pochi passi dal Ponte di Tiberio: la terza edizione di Tiberio Cinepicnic (12-15 agosto 2017), l’arena cinematografica più intrigante dell’estate organizzata da Notorius Rimini Cineclub, in collaborazione con Cinema Tiberio e Società de Borg, registra un grande successo di pubblico, accorso numeroso alla manifestazione che quest’anno ha scelto una location più ampia, rivelatasi vincente in termini di logistica e di confort.

Siamo davvero soddisfatti del risultato – sottolinea Stefano Tonini, presidente Notorius Rimini Cineclubil pubblico, complice anche il meteo davvero favorevole, ha dimostrato tantissimo affetto ed attenzione alla manifestazione, sia in termini di partecipazione, sia in termini di solidarietà. Gli introiti dello stand gastronomico, interamente gestito dai volontari della Società de Borg, di Coop Alleanza 3.0, della Parrocchia di San Giuliano Martire e del gruppo scout di San Giuliano, oltre a coprire le spese organizzative, hanno reso possibile il raggiungimento della cifra necessaria per l’acquisto di uno dei due defibrillatori del Progetto AmarCor – defibrillatori al Borgo San Giuliano. Un pubblico sensibile, ordinato, allegro, ecologico (il parco è stato sempre lasciato pulito alla fine di ogni serata), responsabile, nel segno di un divertimento sano per tutti, della discrezione e della qualità. Oltre alla presenza delle famiglie nella serata conclusiva a loro dedicata, abbiamo notato con piacere l’ampia presenza di giovani. Siamo davvero contenti che l’idea di “cinema condiviso” ovvero la fruizione dell’opera cinematografica su grande schermo, goduta in compagnia in sala o in un’arena all’aperto, riscuota così tanto gradimento, quasi in controtendenza rispetto alle spinte verso la fruizione singola e miniaturizzata in pochi pollici.”