Mercoledý 27 Ottobre05:08:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Perticara, più di cento persone all'inaugurazione della mostra "Il Risorgimento in miniera" al Sulphur

Attualità Perticara | 10:14 - 04 Agosto 2017 Perticara, più di cento persone all'inaugurazione della mostra "Il Risorgimento in miniera" al Sulphur

Più di cento persone hanno sfidato il caldo equatoriale di giovedì sera e affollato la sala conferenze del museo Sulphur di Perticara per l'inaugurazione della mostra "Il Risorgimento in miniera. Pietro Pirazzoli (1826-1902), l'eroe e l'imprenditore". Ospite d'eccezione della Pro Loco di Perticara era Roberto Balzani, professore ordinario di storia all'Università di Bologna e direttore dell'IBC della regione Emilia Romagna.

La conferenza di Balzani ha magistralmente introdotto la mostra, curata da YourBoost per la Società di Studi storici per il Montefeltro, il cui presidente, Roberto Monacchi, ha introdotto il relatore e ha partecipato, insieme a tutte le autorità intervenute, al taglio inaugurale del nastro. Erano presenti anche il Sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini, gli assessori Elena Vannoni e Luca Rinaldi, il Presidente del Parco dello Zolfo delle Marche Carlo Evangelisti e ovviamente i padroni di casa, il Presidente della Pro Loco di Perticara Cesare Bianchi e il Direttore del Museo Andrea Onofri.

La conferenza di Balzani ha inquadrato storicamente Perticara nel contesto più vasto del Risorgimento italiano: non una coincidenza, ma una stretta correlazione fra mondo industriale, attività produttive e pensiero liberale, legame che in Perticara ha trovato tutti gli elementi grazie ai quali oggi possiamo confermare i grandi meriti avuti da un piccolo paese nella storia nazionale.

Il centro di questa figura è ovviamente Pietro Pirazzoli (1826-1902), a cui sarà dedicato un grandioso convegno il prossimo 2 settembre. 

Pirazzoli e la miniera sono ormai un'unica cosa nell'immaginario collettivo, e il museo è il luogo ideale ove avviene la sintesi tra la storia di un territorio che vive di zolfo e la storia delle idee e del pensiero che attorno allo zolfo si sono via via ampliate. 

L'evento di ieri sera ricandida con successo il Museo come centro culturale dinamico per le attività del territorio. La mostra, che propone alcuni oggetti di Pirazzoli e alcuni documenti, la gran parte dei quali esce per la prima volta dalle collezioni del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, è visitabile negli orari di apertura della struttura, fino al 1 ottobre, ultima domenica della Sagra della Polenta e dei Frutti del Sottobosco, in occasione della quale accorreranno a Perticara, ancora una volta, migliaia di visitatori.

< Articolo precedente Articolo successivo >