Domenica 24 Ottobre06:22:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Striscione di insulto al Sindaco Gnassi dopo il Rimini Summer Pride: 'gesto puerile e patetico'

Attualità Rimini | 14:05 - 01 Agosto 2017 Striscione di insulto al Sindaco Gnassi dopo il Rimini Summer Pride: 'gesto puerile e patetico'

Uno striscione con un insulto (e un refuso), rivolto al Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, è apparso sul percorso del Rimini Summer Pride, dopo la sfilata del corteo che ha animato l'evento con oltre 20.000 presenze e turisti provenienti da tutta Europa. "Gnassi fuck your pride" è il messaggio lasciato dagli anonimi contestatori. Sdegno di Arcigay Rimini: "Questo è il tipo di offese che molte persone LGBT ricevono quotidianamente e che oggi vengono rivolte all'intera città e al Sindaco che hanno accolto con entusiasmo il Summer Pride", commenta il Presidente Marco Tonti. "Tutti i gesti di questo tipo, fatti di nascosto protetti dalla notte e in questo caso pure sgrammaticati, sono puerili e anche un po' patetici, ma sono il sintomo di un male sociale", prosegue la nota dell'Arcigay. L'associazione spende parole di elogio per Gnassi: lui e il Comune "hanno la colpa di aver creduto da subito nel Summer Pride e di averci messo la faccia senza esitazione, riconoscendone in primo luogo il valore umano e sociale, ma apprezzandone anche le ricadute per l'immagine della città e per l'attrattiva turistica".


< Articolo precedente Articolo successivo >