Domenica 19 Settembre08:26:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dirigenti Ass.Sommeliers condannati per violenza privata

Cronaca Cesenatico | 15:32 - 28 Luglio 2010 Dirigenti Ass.Sommeliers condannati per violenza privata

Il presidente dell'Associazione Italiana Sommeliers e dell'associazione internazionale Worldwide Sommelier Association, Terenzio Medri, 64 anni, cesenate e residente a Cervia dove è presidente dell'Ascom, e il presidente della sezione regionale del Lazio dell'Ais ed editore di Bibenda, Franco Ricci, 65 anni, nato e residente a Roma, sono stati condannati per violenza privata (art.610 cp) nei confronti del giornalista Paolo Morelli, 56 anni, abitante a Cesena. La vicenda risale al settembre 2005, quando Paolo Morelli, sommelier onorario, faceva parte del collegio dei probiviri dell'Ais cui fu sottoposta una denuncia per attività in concorrenza con l'Ais da parte di Ricci. Secondo quanto riportato nel decreto penale di condanna emesso dal Gip del Tribunale di Forlì Rita Chierici, Medri e Ricci misero in atto atteggiamenti intimidatori nei confronti di Morelli per "costringerlo ad acconsentire all'archiviazione della denuncia" avanzata da un socio nei confronti di Ricci. Morelli fu poi privato della qualifica di sommelier onorario, espulso dall'Ais e la denuncia contro Ricci fu archiviata. Medri e Ricci, difesi dall'avvocato Antonio Andreozzi di Roma, sono stati condannati a 570 euro di multa ciascuno (coperta da indulto), quale sostituzione di 15 giorni di reclusione. Morelli é stato assistito dall'avvocato Giorgio Fabbri di Cesena.

< Articolo precedente Articolo successivo >