Marted́ 07 Dicembre18:36:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

3 e 4 marzo l’Alta Valmarecchia tornerà a casa.

Valmarecchia | 16:16 - 04 Febbraio 2009 3 e 4 marzo l’Alta Valmarecchia tornerà a casa.

Ricevuta dall'On. Pizzolante, pubblichiamo:

E' stato approvato in Commissione Affari costituzionali della Camera il testo di legge Pizzolante Pini per il passaggio dei 7 comuni della Valmarecchia alla provincia di Rimini. Hanno votato a favore tutti i parlamentari del centro destra, il parlamentare dell’Udc. Ha votato contro l’on. Giovannelli (Pd). Si sono astenuti gli altri parlamentari del Pd presenti in commissione.
L’11 febbraio si terranno le audizioni di Anci, Lega delle Autonomie, Upi e dei costituzionalisti.
Il 16 febbraio alle ore 12.00 scadranno i termini per la presentazione degli emendamenti.
Il 3  e 4 marzo il testo definitivo andrà al voto alla Camera dei Deputati.
Sergio Pizzolante ha evidenziato il valore politico e storico di questo avvenimento. Per la prima volta nella storia della Repubblica,  si verifica il passaggio di comuni da una Regione ad un’altra: la volontà popolare dei cittadini dell’Alta Valmarecchia è stata rispettata e valorizzata dalla nostra maggioranza.
Pizzolante ha ringraziato il presidente della Commissione, on. Donato Bruno (Pdl) per la celerità e la determinazione con cui ha voluto dare risposta ai cittadini dell’Alta Valmarecchia.
Il 3 e 4 marzo i sette comuni dell’Alta Valmarecchia torneranno a casa. La Valmarecchia tornerà una. La provincia di Rimini sarà più grande (non solo dal punto di vista territoriale). Oggi Rimini ha contato a Roma.

< Articolo precedente Articolo successivo >