Luned 06 Dicembre03:37:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

38 kg di pesce irregolare in due ristornati

Cronaca Rimini | 16:50 - 29 Gennaio 2009

Avevano in dispensa pesce congelato (complessivamente 38 chili divisi in due ristoranti) ma senza la necessaria autorizzazione sanitaria e senza aggiungere nel menù la dicitura 'pesce surgelato o congelato'. Per questo i titolari di due ristoranti di Misano Adriatico, nel Riminese, sono stati il primo sanzionato, il secondo denunciato dai militari della Guardia Costiera di Cattolica. In un noto ristorante i militari hanno trovato sette chili di astice, quattro di seppie e dodici di scampi acquistati in origine allo stato fresco (come risulta dalla documentazione commerciale) ma trasformati in pesce congelato e senza autorizzazione sanitaria. Il titolare dovrà pagare una sanzione amministrativa di 258 euro. Nelle celle frigo di un altro ristorante c'erano 15 chili di pesce congelato. Ma nel menù del locale non era specificato ai clienti, per cui il ristoratore è stato denunciato per tentativo di frode in commercio. Controllati, inoltre, a Cattolica sei autoveicoli muniti di cella frigo. Due, provenienti da Porto Recanati e Ancona, presentavano irregolarità sulla documentazione ed erano sprovvisti dei requisiti generali in materia di igiene. Ai responsabili delle ditte e ai conducenti dei mezzi è stata inflitta una sanzione amministrativa di 500 euro.

< Articolo precedente Articolo successivo >