Luned́ 21 Gennaio18:17:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

2 rumeni in manette per furti di rame

Cronaca Rimini | 13:58 - 06 Novembre 2007 2 rumeni in manette per furti di rame

Erano specializzati nel furto del ribattezzato “oro rosso”, ma i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rimini, dopo un diversi giorni di pedinamento li hanno colti con le mani nel sacco mentre stavano rubando alcune matasse di filo di rame ai danni di un’azienda di viale Pinzoni a Bellaria Igea Marina. In manette, nella nottata di lunedì, sono finiti due cittadini di nazionalità rumena che si avvalevano della complicità di un italiano.Per l’accusa di furto aggravato in concorso si sono aperte le porte del carcere per il rumeno Cristinel Popescu Traian, 46 anni in Italia senza fissa dimora, per il connazionale Ion Hotboc di 37 anni, anch’egli senza fissa dimora, e per il foggiano Antonio Di Gioia di 39 anni, residente a Ascoli Satriano (Fg).I tre sono stati sorpresi dai militari in viale Pinzoni a Bellaria Igea Marina, mentre stavano asportando, da un una colonia balneare ubicata al civico 340, matasse di filo di rame 400 chilogrammi ed 80 rubinetti, per un valore complessivo di circa 5mila euro. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto. I tre verranno giudicati martedì con rito direttissimo presso il tribunale di Rimini. Gli arresti si sono avuti dopo alcuni giorni di servizi di pedinamento ed osservazione condotti, anche in ambiente “ostile” che già da tempo tenevano sotto stretto controllo alcuni elementi della criminalità  romena, sospettati di reati contro il patrimonio commessi a Rimini e provincia.