Giovedý 26 Novembre04:23:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

1° Categoria Girone H: il punto

Sport Rimini | 10:26 - 14 Aprile 2008 1° Categoria Girone H: il punto

La quart’ultima giornata di campionato è stata decisiva sia per la lotta promozione che per la zona salvezza.

La Sampierana non vinceva da tre partite ed è tornata al successo nella partita più difficile, giocata contro un Tre Villaggi alla disperata ricerca di punti per rimanere aggrappato alla zona playoff. Ai riccionesi non è bastata la prestazione monstre di Mazza, autore di una tripletta.

La Sampierana, salvata in avvio da una prodezza di Gentilini su tentativo di Innocenti, passava in vantaggio con il trequartista Manenti, ben servito da Soldati. Al 38’ il raddoppio di Guidi, con una splendida conclusione all’incrocio. Nella ripresa determinante la doppietta di Valerio Stradaioli, un vecchio pirata del gol che in stagione si è proposto come alternativa di valore al duo d’attacco Caporali-Venturi.

Sampierana dunque vicinissima al traguardo finale, grazie al pareggio del Romagna Centro, che ha rischiato a Novafeltria, contro una squadra capace di alti e bassi. In vantaggio per 3-1, grazie ad una doppietta del terzino Carlo Valentini (11 reti segnate finora) e ad una punizione di Gasperoni (seconda rete segnate in sette apparizioni con la maglia gialloblu), i gialloblu hanno subito nel giro di un minuto due reti segnate da Dall’Olio e Fariselli sugli sviluppi di calci piazzati, come d’altra parte il momentaneo 2-1, firmato da bomber Castellani. Grandi rimpianti per la rete annullata nel finale al puntero locale Colantoni, apparsa regolare.

Il Novavalmarecchia dovrà difendere il terzo posto nel derby contro il Perticara, che a sua volta si è fatto rimontare due reti di vantaggio dal Rumagna. In vantaggio grazie ad una doppietta di Berardi, assieme a Casadei Parlanti la migliore individualità schierata quest’anno, il Perticara si è fatto raggiungere negli ultimi dieci minuti da una rete di Graffiedi, già carnefice del Novavalmarecchia, e da una sfortunata autorete di Dall’Amore.

Fra i due litiganti potrebbe godere

la Sanvitese, che accorcia ad un punto la distanza dal terzo posto. Gli uomini di Montalti rimontano lo svantaggio in quel di Sant’Ermete, ormai certo di giocarsi le chance di salvezza nei playout. Poziello al 10’ capitalizza una giocata di Garetti per battere Francisconi, ma al 21’ e al 35’ il giovane Mandi, altro prospetto molto interessante, sfrutta gli assist di Bartolini per regalare ai suoi tre punti fondamentali nel cammino playoff.

Ormai fuori dai giochi il Santa Giustina, sconfitto per 2-1 dalla Bagnese. Padroni di casa in vantaggio al quarto d’ora con Pippi sul calcio di rigore. A fine tempo splendida rete di Facondini, con tiro a girare sotto l’incrocio, ma a cinque minuti dal termine, con il Santa Giustina ridotto in dieci per l’espulsione di Babbi, Mazzoli servito da Antonelli infila Giangaspare per la seconda volta.

La matematica concede invece ancora qualche possibilità al Secchiano, comunque già sazio per la certezza della salvezza senza dover passare dagli spareggi. Altra bella affermazione degli uomini di Fratta in casa, contro l’Asar, che salvo clamorosi ribaltoni dovrà partecipare ai playout assieme a Sant’Ermete, Delfini e Sarsina. Ancora a segno la stellina Guiu e Neri, dopo la rete iniziale di Andrea Fratta. Salva l’onore per i gialloneri di Riccione Franchi.

Come il Secchiano, anche il Gatteo, grazie alla sonante vittoria sul campo del Villamarina per 4-2, può togliere dal frigo lo champagne e festeggiare la salvezza. Il Villamarina invece è matematicamente retrocesso in Seconda. Gatteo in vantaggio al 25’ con Gridelli, a cui fa seguito la doppietta di Sternini, giovane centrocampista scuola Sammaurese il cui nome va annotato sui taccuini dagli osservatori. Chiude i conti Magnani, mentre Teodorani e Santoni salvano l’onore dei cesenaticesi.

Partita spettacolare a Sarsina fra i padroni di casa e i Delfini, in un anticipo dei prossimi playout. Finisce 5-3 per i plautini, che fino al 75’ conducevano con un sorprendente 5-0 firmato Maroncelli (doppietta), Mariani, Santi e Magnani. Nel finale reazione ospite a segno con Scardovi, Ricchi e Lazzaretti.

Riccardo Giannini