Marted 22 Agosto17:09:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anche a Santarcangelo lo Sportello per il contrasto alla violenza sulle donne: presentato in Consiglio comunale

Attualità Santarcangelo di Romagna | 10:17 - 18 Marzo 2017 Anche a Santarcangelo lo Sportello per il contrasto alla violenza sulle donne: presentato in Consiglio comunale

Uno sportello per il contrasto alla violenza sulle donne anche a Santarcangelo: è stata presentata in Consiglio Comunale l’attività dell’Associazione “Rompi il Silenzio” di Rimini grazie al cui progetto il Ministero delle Pari Opportunità ha infatti finanziato il nuovo Sportello Antiviolenza di Santarcangelo che verrà inaugurato il 23 marzo nei locali del Centro per le Famiglie presso la stazione ferroviaria e che metterà a disposizione un’operatrice, un avvocato e uno psicologo a sostegno delle donne vittime di violenza. Paola Gualano, presidente dell’associazione “Rompi il Silenzio” ha illustrato l’attività svolta negli ultimi anni per contrastare la violenza domestica, i maltrattamenti e gli abusi che hanno come vittime le donne e i loro bambini. Gli autori di queste violenze, ha spiegato, non sono persone sconosciute: sono un marito, un ex, un compagno o un fratello.
 
Dopo la presentazione e la risposta alle interrogazioni, il vice sindaco Emanuele Zangoli ha aperto la discussione su bilancio di previsione 2017-2019 e aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (Dup). Confermata la concertazione come metodo, ha in sostanza affermato il vice sindaco, dal punto di vista ideale il bilancio di previsione 2017-2019 prevede la realizzazione di due opere che più di ogni altro intervento hanno come scopo quello di mettere in contatto le persone, di educare e istruire: stiamo parlando della nuova passerella ciclo-pedonale sul ponte del fiume Marecchia e della nuova scuola materna di Canonica. Si tratta di due opere importanti anche in termini di risorse necessarie (un milione di euro per la passerella sul ponte e 1,4 milioni di euro per la scuola di Canonica) previste da questo bilancio che presta un’attenzione particolare ai cambiamenti della nostra società, al welfare e alla cultura nonché alla partecipazione diretta dei cittadini alle scelte dell’Amministrazione comunale anche attraverso il bilancio partecipato che viene confermato per il 2017. Il vice sindaco ha infine sottolineato che per quanto riguarda l’ambito tributario (non sono previste modifiche nella tassazione) i provvedimenti adottati dall’Amministrazione comunale sono andati nella direzione di aiutare chi ha attraversato momenti di difficoltà cercando di non lasciare indietro nessuno magari concedendo più tempo per mettersi in regola. Una scelta che ha prodotto risultati significativi per quanto riguarda il recupero di tributi e imposte comunali non versati alle scadenze dovute. In chiusura il vice sindaco Zangoli ha ricordato i lavori per migliorare sismicamente gli edifici scolastici, l’imminente realizzazione dell’area camper e tutta una serie di opere sulla viabilità a partire dai nuovi attraversamenti pedonali che saranno realizzati sulla Via Emilia.
 
Dopo gli interventi dei gruppi consiliari, in chiusura di dibattito il sindaco Alice Parma ha evidenziato la complessità racchiusa nel bilancio di previsione, lo strumento di programmazione più importante a disposizione dell’Amministrazione comunale. La complessità è data dalla molteplicità delle problematiche da affrontare e dalla limitatezza delle risorse disponibili, nonostante la capacità dimostrata nel reperimento di fondi regionali e statali su specifici progetti, ha spiegato il sindaco. Questo bilancio, ha infine aggiunto, ha tre priorità che per certi aspetti caratterizzano e distinguono l’attività della nostra amministrazione comunale: la scuola e i servizi sociali a cui destiniamo tre milioni di euro, la manutenzione delle strade e più in generale del territorio con una spesa di un milione di euro circa, e la cultura che finanziamo con 700.000 euro.
 
Il bilancio di previsione è stato approvato con i voti favorevoli del Partito democratico, mentre hanno votato contro Movimento 5 Stelle, Una mano per Santarcangelo, Progetto Civico, Forza Italia e Fratelli d’Italia-An.
 
Il Consiglio comunale ha quindi approvato la mozione relativa all’istituzione del fondo per la sicurezza dei ciclisti presentata dal consigliere del Movimento Cinque Stelle, Sara Andreazzoli (autoemendata su proposta del consigliere Pd Andrea Martignoni). A favore hanno votato tutti i gruppi consiliari ad eccezione di Forza Italia che si è astenuta.
 
Approvata infine anche la mozione relativa alla celebrazione della “Giornata del ricordo delle Vittime delle Foibe” presentata dal consigliere di Forza Italia, Walter Vicario (autoemendata su proposta del capogruppo del Pd Mirko Rinaldi). A favore hanno votato Forza Italia, Progetto Civico, Fratelli d’Italia-An e Pd, mentre si sono astenuti i consiglieri del M5S. Ha invece votato contro Sinistra unita per Santarcangelo, mentre non ha partecipato al voto il capogruppo di Una mano per Santarcangelo Andrea Novelli.

Area SondaggiIl sondaggio

Rimini calcio, ancora protagonista?