Marted 19 Settembre18:12:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'attrice Elena Bucci e la poetessa Annalisa Teodorani tra le protagoniste del cantiere poetico di Santarcangelo

Eventi Santarcangelo di Romagna | 13:16 - 13 Settembre 2017 L'attrice Elena Bucci e la poetessa Annalisa Teodorani tra le protagoniste del cantiere poetico di Santarcangelo

Da giovedì 14 fino a sabato 16 settembre, alle ore 19.30 a Santarcangelo è in programma Sulle tracce di Nino, le mie origini: nella splendida cornice della Grotta Teodorani, la giovane poetessa Annalisa Teodorani racconterà il suo incontro con la poesia di Nino Pedretti. “L'idea che mi sono fatta di questo lavoro – rivela la Teodorani – è quella di un racconto dove si mescoleranno testi, riflessioni e suggestioni nati negli anni dall'incontro con la poesia e i luoghi di Nino Pedretti; un’azione di tessitura con una trama e un ordito. Per dare voce a Nino ho chiesto a tre amici – Barbara Botteghi, Sergio Lepri e Dauro Pazzini – di affiancarmi e sostenermi per restituire l'autenticità della lingua, l’affinità con il sostrato umano e la dimensione del cuore che affiora dai versi di Nino.” La lettura avrà una durata di 30 minuti: i posti sono limitati quindi è obbligatorio prenotare chiamando il numero 333.3474242.

Alle ore 21.30 al Teatro Il Lavatoio Le belle bandiere presentano invece un'appassionante lettura in musica tratta da Nella favola siamo tutti. Fantastorie di Nino Pedretti, messa in scena in esclusiva per il Cantiere poetico, con Elena Bucci, Nicoletta Fabbri e Daniela Piccari, accompagnati dalle musiche di Dimitri Sillato. “Da tempo mi lascio attraversare dalle parole in dialetto e in italiano, in prosa e in poesia di Nino Pedretti, schivo e grande maestro della scrittura che spesso mi ha incoraggiato e ispirato con la sua opera ad avventurarmi verso nuovi testi e personaggi”, dichiara il premio Ubu Elena Bucci. “Speriamo che, come sempre ci è accaduto ad ogni nuova lettura, Nino Pedretti ci riveli ancora nuove sfaccettature di questo nostro misterioso essere umani, indicandoci impreviste strade per la creazione e per il pensiero”. 

Segnaliamo inoltre che da domani (giovedì 14 settembre) fino a sabato 16 settembre dalle ore 10 alle ore 19 in luoghi e orari a sorpresa si potrà assistere a Il fuoco, azioni di poesia urbana a partire dalle opere di Nino Pedretti. La performance è il risultato del laboratorio per ragazzi dai 13 ai 23 anni a cura di Isadora Angelini e Luca Serrani, Teatro Patalò.

In questi giorni prende il via anche il laboratorio della non-scuola/Teatro delle Albe, dedicato a bambini e ragazzi dagli 8 ai 18 anni, per la realizzazione dell’azione di massa di sabato 16 settembre tratta da Teatro Minimo di Nino Pedretti. Le vie del centro risuoneranno di canti, musiche e parole con l’accompagnamento della Santarcangelo Big Band.

Ricordiamo inoltre la partecipazione di ERON, che già da tre anni accompagna i lavori del Cantiere. All’interno della ex Biblioteca comunale sono visibili a rotazione continua fino al 17 settembre (ore 20-23) i filmati che documentano l’artista al lavoro durante la creazione di molte opere realizzate in varie parti del mondo.

La terza edizione del Cantiere poetico per Santarcangelo, dedicata a Nino Pedretti, è parte di un progetto innovativo avviato nel 2015 dall’Amministrazione comunale per riflettere sulla cultura della poesia che da molti decenni caratterizza la vita artistica e quotidiana della città. Con la produzione di nuove opere contemporanee, il Cantiere poetico per Santarcangelo mira ad approfondire e rinnovare nel tempo le relazioni fra la comunità e la sua identità poetica.

Il Cantiere poetico si propone quindi di immaginare collettivamente visioni di una nuova cultura popolare di ricerca, per il futuro e per le nuove generazioni, con l’intento dichiarato di tradurre il valore culturale del movimento letterario del “Circolo del giudizio” per raccontarlo – soprattutto ai giovani – attraverso un linguaggio più attuale, come quello della musica rap, della street art, dei social network, delle arti sceniche contemporanee. 

Con Nino Pedretti si chiude un ciclo progettuale di tre anni: dopo la dedica a Raffaello Baldini (2015) e a Giuliana Rocchi (2016), quest’anno il Cantiere poetico rende un doveroso tributo al più intellettuale dei poeti del Circolo.

Area SondaggiIl sondaggio

Rimini calcio, ancora protagonista?